L’opposizione al Comune di Larino: “Caro Sindaco, non crediamo alle favole”

512

comune di larinoL’opposizione interviene a seguito della correzione della ormai famosa delibera di giunta, datata 16 dicembre 2013.

Dopo la nostra segnalazione, la Giunta comunale si è riunita in tutta fretta, in seduta notturna, e ha adottato una delibera con la quale, richiamata la precedente, ha allineato i compensi al quinquennio precedente. Ma la seconda delibera non revoca e non sostituisce la prima e non si accenna ad alcuna efficacia retroattiva. Così come rimane perfettamente vigente la determinazione dirigenziale con la quale si ordina il pagamento delle indennità con effetto retroattivo e con gli aumenti stabiliti. Quindi: per il 2013 il Sindaco, il Vice Sindaco e gli Assessori percepiranno le indennità aumentate in unica soluzione. Solo dal prossimo mese percepiranno quelle diminuite e allineate al passato.

Se si tratta del secondo “errore tecnico” commesso in pochi giorni , dalla struttura ovviamente, per rimediare occorre che il dirigente adotti una nuova determinazione dirigenziale che revochi la precedente e disponga il pagamento diminuito per tutto l’anno 2013. Se rimane quella determinazione dirigenziale ai nostri amministratori saranno erogate le indennità aumentate per il 2013 e il fondo per le famiglie bisognose dovrà essere rinviato al prossimo anno. Ma se il tutto è stato determinato da un errore tecnico allora dovranno essere corretti gli errori ed erogate le indennità così come riportate al quinquennio precedente.A meno che…….errore tecnico non è stato nemmeno questo!
E così dopo questa ulteriore notizia pare chiaramente che la “correzione dovuta” per cercare di mettere una toppa, lì dove chiaramente non si è trattato di errore ma di una chiara volontà politica della Giunta Notarangelo, non sia servita a nulla! Un altro errore o un’altra magagna scoperta grazie al controllo serio e puntuale dell’opposizione?!?
I consiglieri di minoranza intervengo nuovamente perché non ci stanno alle spiegazioni rilasciate dal primo cittadino e asseriscono “Ci dispiace, caro Sindaco vice Sindaco e Assessori  ma non crediamo alle favole. E questo ennesimo atto mostra la vostra superficialità, incapacità o furbizia a danno dei cittadini?!?! Rispondete voi!!!
E’ stato un semplice e banale errore tecnico! Certo!!! Anche questo?!?!? E noi ci crediamo così come crediamo a Babbo Natale e alla Befana! Anzi a quei cattivoni e sempre distratti della struttura tecnica comunale, quelli che per un “errore tecnico” hanno aumentato gli stipendi al sindaco, al vice sindaco e agli assessori, quest’anno Babbo Natale porterà cenere e carboni, così imparano a fare questi “errori tecnici”.
Eppure l’altra mattina il ragioniere cattivone e distratto al telefono – spiega ironicamente il consigliere Urbano- mi aveva spiegato tutta la delibera ma lo stesso (che cattovone!) si era evidentemente dimenticato di dirmi dell’errore tecnico!!”
Ma allora ci chiediamo e vi chiediamo di riflettere, quella delibera – che sembra così tecnicamente, formalmente e sostanzialmente perfetta –se contiene un errore tecnico da chi è stato commesso ??? Dal Ragionerie del Comune??? Dal Segretario comunale???? Da qualche altro impiegato comunale che si è messo a fare i conti così precisi???? CHI lo sa?!?
Lo stesso “errore tecnico” è stato commesso anche quando hanno stanziato esattamente le somme in bilancio??? Boo!!! E’ possibile che Sindaco, Vicesindaco e assessori, tutti presenti, non si sono accorti dell’errore tecnico quando hanno firmato la delibera??
Ma la delibera è stata letta?? È stata discussa?? E soprattutto se la volontà dall’inizio della nuova Giunta era quella di mantenere gli stessi compensi già precedentemente percepiti dalle passate amministrazioni, sia Anacoreta che Giardino, perché ha sentito la necessità di deliberare???? O forse non ci si è resi conto di cosa si stava deliberando?!?!
Siamo vicini a Natale e allora crediamo alla versione dell’errore tecnico: è vera come è vero Babbo Natale…e la Befana ovviamente, nessuno escluso!!!
Dunque ora dopo aver corretto la delibera e aver comunque sbagliato ulteriormente (si spera solo un altro errore tecnico!CERTO!) almeno una cosa buona l’hanno fatta: hanno accolto la proposta della minoranza di istituire, con i soldi risparmiati dopo avere corretto l’ “errore tecnico”, un fondo sociale per sostenere le famiglie bisognose “anche questo- asseriscono i consiglieri comunali di opposizione- l’ennesimo suggerimento che sicuramente non ci verrà riconosciuto ma poco importa: l’importante è che qualche famiglia possa ricevere un aiuto e un piccolo contributo, e non importa se sarà grazie a Babbo Natale o alla Befana”. I consiglieri comunali
Michele Urbano
Rossella Mammarella
Giulio Pontico

Commenti Facebook