Industria chimica Momentive. Il Capogruppo PD chiede a Di Brino delucidazioni

784

comune di termoliIl capogruppo del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, Antonio Russo, ha chiesto di inserire un nuovo ordine del giorno da discutere, con urgenza, in occasione del Consiglio Comunale che, il prossimo 22 novembre, affronterà la questione del progetto “Gran Manze” della Granarolo.«Nel corso dell’ultima conferenza dei capigruppo ho avanzato, d’intesa con i colleghi consiglieri di opposizione, una richiesta specifica indirizzata al Sindaco Antonio Di Brino, affinché riferisca nel prossimo consiglio le notizie a sua conoscenza circa l’ampliamento della fabbrica chimica “Momentive” del nucleo industriale di Termoli», ha affermato il consigliere Russo.

«Inoltre – ha aggiunto il capogruppo del PD – abbiamo chiesto a Di Brino di mettere a conoscenza l’assise sulle misure d’urgenza adottate dal Comune, in relazione alle notizie apparse sulla stampa che parlano di inquinamento delle falde acquifere del terreno sul quale sorge la Turbogas. In poche parole, vogliamo sapere cosa sta succedendo in Contrada Rivolta del Re, visto che il primo cittadino sembra non sapere che il Comune è proprietario di circa il 90% dei terreni sui quali sorge il Consorzio Industriale ed è membro di diritto dell’assemblea generale del Cosib.
Che si ricordi, il sindaco Di Brino non ha mai speso una parola (figuriamoci un provvedimento) sulla grave crisi occupazionale, sulla moria delle aziende del nucleo, sulla questione dell’inquinamento ambientale, sull’alto tasso di neoplasie che si registrano non solo a Termoli, ma nell’intero territorio di riferimento. A tal riguardo, è da condannare anche l’atteggiamento del consiglio direttivo del Consorzio per lo sviluppo industriale della Valle del Biferno, completamente assente sulle tante, troppe problematiche aperte, incapace di fornire proposte e soluzioni adeguate. Mentre è apparso fin troppo solerte nel trasformare il gettone di presenza in un lauto stipendio.
E Di Brino che fa, che dice, che pensa? Niente! E allora – ha concluso il consigliere del Partito Democratico Antonio Russo, che ieri pomeriggio ha protocollato in Comune l’interpellanza sottoscritta insieme ad altri consiglieri di opposizione– che il Sindaco venga immediatamente a riferire in Consiglio Comunale sull’ampliamento della Momentive e sull’inquinamento del terreno su cui insiste la centrale Turbogas, senza nascondersi dietro il dito dei “non so”, assumendosi tutte le responsabilità connesse al ruolo che ricopre».

Commenti Facebook