Imu agricola. Coldiretti: gli emendamenti di Ruta riconoscono il ruolo socio-ambientale dell’agricoltore

520

La Coldiretti Molise plaude all’iniziativa del Senatore Roberto Ruta, capogruppo Pd in commissione Agricoltura del Senato, che ha presentato alcuni emendamenti, con i quali in alcuni propone, in sede di conversione, la soppressione di quella parte della normativa del D.L. che prevede l’imposizione fiscale sui terreni agricoli IMU, in altri aumenta le esenzioni. Coldiretti Molise nel lanciare l’appello sull’IMU agricola, accolto da quasi tutti i Sindaci Molisani tranne qualcuno di cui si aspetta l’atto, per assecondare la necessità di evitare le sanzioni nei casi di ritardato pagamento, quando essa è dovuta, aveva anche chiesto, per evitare le incongruenze che esistono rispetto alle reali condizioni dei terreni, iniziative che affiancassero e sostenessero le rivendicazioni della Coldiretti per una modifica della normativa. Gli emendamenti proposti dal Senatore Roberto Ruta vanno nella direzione auspicata da Coldiretti Molise, sollecitando le necessarie modifiche per rafforzare la scelta equa e coraggiosa di mantenere l’esenzione per le imprese agricole professionali in tutte le aree, riconoscendo il ruolo economico e di presidio territoriale di chi lavora e vive di agricoltura. I terreni agricoli, coltivati dai Coltivatori Diretti, osserva la Coldiretti Molise, oltre a rappresentare vitalità economica in aree impervie, contrastando lo spopolamento e la desertificazione, svolgono un ruolo vitale per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, nonché la mitigazione dei rischi di disastri idrogeologici su tutto il territorio nazionale, quindi vanno sostenuti ed incentivati, non certo tassati.

Commenti Facebook