Il sindaco Amoroso plaude alle iniziative estive delle associazioni petrellesi

891

Petrella Tifernina apre ufficialmente gli eventi di agosto con un appuntamento atteso da tutta la popolazione. Dietro lo stimolo dell’attuale amministrazione comunale si è deciso di organizzare anche per l’estate 2015 un evento storico: la Passeggiata nella Natura, giunta alla 24^ edizione e la degustazione di un piatto della Cucina Tradizionale giunta alla 42^ edizione. Per quanto riguarda la gara podistica la nuova gestione sarà a cura della Asd Polisportiva Petrella Tifernina, nella persona del presidente Davide Barese e dei suoi validi e giovani collaboratori, mentre per quanto riguarda la Cucina Tradizionale la gestione viene presa dalla Proloco nella persona del presidente Gianluca Simpatico.
Sono fiero che anche quest’anno la popolazione di Petrella, e non solo, avrà la possibilità di vivere una giornata tra sport, tradizione culinaria e divertimento. Da primo cittadino per me è obbligo ringraziare le passate gestioni di entrambi gli eventi, se sono diventati punto di riferimento lo dobbiamo a chi in tutti questi anni ha lavorato perchè la manifestazione crescesse, è giusto che poi si passi il testimone alle giovani generazioni, e questo è un altro merito che bisogna riconoscere a chi crede nella valorizzazione delle tradizioni. Allo stesso tempo mi congratulo con le giovani leve petrellesi che hanno saputo raccogliere lo stimolo e fare loro le tradizioni del paese e che con rinnovato entusiasmo si sono messe al lavoro. E’ importante che manifestazioni di questo calibro possano continuare ad essere valorizzate: sport, socialità, tradizione popolare, sono valori che insistentemente cerchiamo di tramandare e che a Petrella fortunatamente non vengono dimenticate. Domenica 2 agosto tutto il paese verrà mobilitato per l’evento e dopo la manifestazione sportiva, aperta a tutti ed a tutte le età, si potrà vivere un momento ludico con la degustazione del piatto tipico della cucina petrellese e molisana, Cavetiell e savcicc, preparato, cucinato e servito come veniva fatto una volta nelle nostre case. Una giornata in cui anche semplici turisti postranno ammirare il paese ripopolato e fare una visita a quello che è il nostro vanto la Chiesa di san Giorgio martire, quindi anche una occasione di valorizzazione storico-artistica. Immagino Petrella, e perchè no, i comuni limitrofi ripopolati tutto l’anno, e non solo durante i mesi estivi, con manifestazioni simili, che riescano a coinvolgere più anime, per permettere l’avvio di un sistema turistico di filiera, di cammini itineranti, ma che comunque possano mostrare le nostre peculiarità, per questo la vicinanza dell’Amministrazione comunale sarà sempre a disposizione della valorizzazione del territorio e della crescita economico-turistica del nostro paese “così commenta il sindaco di Petrella Tifernina Alessandro Amoroso.

Commenti Facebook