Il laboratorio Zaccarella di Montaquila amplia il successo con la collaborazione con il Giappone

1068

Il Laboratorio Zaccarella, con sede in Contrada Carpinete- Montaquila ( Isernia), realtà artistica nel campo delle ceramiche  dal 1980, continua, anzi amplia il successo che lo vede testimone di un’ intensa collaborazione con il Giappone. Proprio in questi giorni lo Studio, che si articola in spazi circondati da campagne e paesaggi rurali, ha ricevuto la visita di Hisato Umeda, manager generale, responsabile marketing, della Rhythm Watch consociata con la Citizen, che si è recato da Tokio  a Montaquila per conoscere da vicino la realtà creativa del Laboratorio molisano  con il quale la nota ditta giapponese ha rapporti da oltre tredici anni.
Tra le ceramiche ideate e realizzate nello Studio Zaccarella, fanno spicco proprio gli orologi da parete e da appoggio con dimensioni e fattura diversi e sempre contraddistinti da cromatismi perlescenti, risultato di combinazioni e miscele assolutamente specifiche ed originali  del Laboratorio Zaccarella.
Sono proprio gli orologi che hanno dato l’incipit all’interesse nipponico per le creazioni Zaccarella.
Il manager giapponese nel suo incontro con Antonio Zaccarella e con i suoi figli Angelo e Simone, che continuano con risultati eccellenti la strada creativa avviata dal padre, ha osservato alcune fasi lavorative in atto nel Laboratorio, che si avvale anche dell’attività di uno staff aziendale,  e visionato nuove  proposte e progettualità che ha molto apprezzato, confermando anzi rafforzando la preesistente collaborazione.
L’apertura del forno, che ad oltre mille gradi aveva cotto i pezzi preparati proprio per l’incontro, è stata la fase di produzione  maggiormente ammirata da Hisato Umeda.
La particolarità infatti è che le ceramiche cotte vengono tolte dal forno singolarmente in un’atmosfera che ha un che di rituale.
I pezzi realizzati con tecnica raku dai Zaccarella, si contraddistinguono per le linee geometriche ma anche per la ricerca di suggestioni colte dai paesaggi naturali e immaginari,  legate  al territorio, che è uno dei perni maggiormente cercati  dalla  ditta nipponica che tramite la collaborazione con lo Studio Zaccarella ha avuto modo di conoscere meglio anche la remota storia importante del territorio, abitato un tempo dal popolo dei Sanniti.

Maria Stella Rossi

Commenti Facebook