I lavoratori dell’Assistenza Tecnica regionale sul piede di guerra, si rivolgono ai legali

203

E’ di pochi giorni fa, purtroppo, la notizia che la Regione Molise ha deciso di non rinnovare i contratti degli assistenti tecnici.


Nello specifico, sarebbero circa 100 i giovani molisani ad essere precedentemente impiegati presso la Regione Molise, con mansioni per lo più di assistenti tecnici e finanziati da fondi FSC (fondo di sviluppo e coesione) e PSR (programma di sviluppo rurale). Da qualche giorno sono stati messi alla porta a seguito del mancato rinnovo del contratto di lavoro.


E’ bene precisare, a tal proposito, che i lavoratori interessati, loro malgrado, sono gli stessi che la Regione ha precedentemente formato e specializzato al fine di creare delle importanti risorse da reimpiegare. Giova ricordare, inoltre, che gli stessi avrebbero la possibilità di essere stabilizzati dall’ Ente regionale anche in considerazione del fatto che prestano il proprio lavoro da numerosi anni presso la Regione.


In secondo luogo, è evidente che nell’era 2.0 in cui viviamo sono sempre più importanti e necessari tali profili professionali ed è proprio a tal fine che molti uffici regionali si sono affidati al prezioso contributo degli assistenti tecnici, per coprire i ruoli di organico e implementare le prestazioni, della cui professionalità non si dovrebbe in alcun modo fare a meno.


Ebbene, i lavoratori non ci stanno e vogliono vederci chiaro!
Difatti, diversi di loro si sono rivolti allo Studio Legale Iacovino & Associati per vedersi tutelare i propri diritti dinanzi ad ogni sede competente.

Commenti Facebook