Cotugno: si accelleri l’iter per la costruzione della nuova sede istituzionale della Regione al posto dell’ex Roxy

1177

Il Presidente del Consiglio Regionale, Vincenzo Cotugno, ha presieduto la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi Consiliari nel corso della quale si è discussa la programmazione dei lavori dell’Assemblea, con particolare riferimento ad argomenti di rilievo da porre all’attenzione dell’Aula. Cotugno ha informato i Presidenti dei Gruppi che l’Ufficio di Presidenza dell’Assise, nella seduta ha deliberato di proporre all’Assemblea l’intitolazione della sede Istituzionale de Consiglio Regionale a Florindo D’Aimmo. Decisione, ha ricordato, concordata in precedenza e che ha avuto anche il sostegno e la condivisione dell’Associazione ex Consiglieri regionale. “Florindo D’Aimmo, illustre personalità molisana –ha rilevato il Cotugno-, oltre a ricoprire importanti incarichi politici a livello parlamentare e governativo nazionale, è stato Presidente della Giunta e primo Presidente del Consiglio Regionale, all’atto della prima elezione del 1970”. La proposta sarà quindi, come primo punto all’Ordine del Giorno, all’esame dell’Assise per l’approvazione definitiva nella prossima seduta fissata per martedì 10 maggio (con inizio alle ore 16.00).
Il Presidente del Consiglio ha poi voluto informare la Conferenza di aver già interessato verbalmente -e prossimamente lo farà anche formalmente- il Presidente della Giunta Paolo Di Laura Frattura, affinché si accelerino al massimo le procedure per arrivare entro la fine dell’attuale Legislatura a posare la prima pietra della nuova sede istituzionale della massima Assemblea Regionale. Il Presidente, infatti, ha ricordato come la Regione Molise da qualche tempo ha acquistato i locali dell’ex hotel Roxy di Campobasso, proprio per questa finalità. Occorre per Cotugno quindi mettere a frutto tale acquisto, dando finalmente una sede di proprietà al Consiglio.
Sede che potrebbe riunire in una sola struttura sia gli organismi politico-istituzionali che gli uffici amministrativi dell’Assemblea legislativa. Strutture attualmente dislocate in due stabili presi a suo tempo in locazione. Ciò, per il Presidente Cotugno, potrebbe essere fatto in maniera veloce e senza ulteriori spese per la collettività, utilizzando magari la procedura del project financing che potrebbe trovare alimento finanziario delle risorse provenienti dai risparmi che giungerebbero dalle dismissioni delle due sedi in fitto di via IV Novembre e via Colitto.

Commenti Facebook