Consiglio monotematico sulla Sanità, Esposito: condividiamo la proposta del PD, la salute non ha colori politici

174

I consiglieri del PD al Comune di Campobasso hanno avanzato la proposta di un consiglio Monotematico sulla Sanità, firmato dal capogruppo del M5S e condiviso dal capogruppo di FI Domenico Esposito, il quale afferma ” Il PD non avrebbe avuto i numeri per richiedere un Consiglio monotematico, in quanto deve essere condiviso e firmato almeno da un quinto dei Consiglieri Comunali”.


Il Consigliere Esposito inoltre, proporio sul tema Sanità molisana continua: “La Sanità nella nostra Città, che voglio ancora una volta ricordare a tutti essere non solo la Città Capoluogo di regione del Molise ma anche una delle 20 città capoluogo di regione d’Italia non la ventesima, ma una delle 20 città Capoluogo, non è nè di destra nè di sinistra. Sono pienamente concorde con la battaglia intrapresa dal Presidente Toma rispetto alla nomina del Commissario Ad Acta per la Sanità pubblica molisana.
Credo – continua il capogruppo di FI – che le scelte del Governo 5 Stelle abbiano fatto male ulteriore al nostro Molise, i due commissari ad acta nominati hanno, paventando una serie di ipotesi, a loro dire risolutive, che sembrano essere parte della trama di un film comico, ulteriormente danneggiato il sentimento comune di percezione di efficacia ed efficienza del Servizio Sanitario regionale.
Ricorderete tutti le idee proposte:

  • utilizzare i medici dell’esercito;
  • richiamare medici in quiescenza;
  • etc. etc.

Gli stessi Commissari convocati in Consiglio regionale hanno declinato l’invito in più circostanze a mio parere comportamento irrispettoso della massima Assise regionale che rappresenta gli interessi di tutti i cittadini molisani.

A volte penso che ridurre così la sanità in Molise sia stata una impresa grande era difficile immaginare tutto ciò! Volendo affrontare in una battuta l’argomento del dualismo solito c’è taluni pongono tra sanità pubblica e sanità privata voglio dire:
Intanto il Molise con la Lombardia sono le sole due regioni in Italia che hanno un bilanciamento tra le due condizioni sanitarie e lo ritengo un valore aggiunto, nel precipuo interesse dei cittadini.

Il Molise ha una forte mobilita’ sanitaria attiva, questo significa anche che i servizi erogati sono di altissima qualità e non vanno dimenticati i tanti posti di lavoro che genera il privato così come il pubblico. Ma aldilà di tanti giudizi il tema della Sanità non può essere stigmatizzato da idee di destra o di sinistra, ci vuole la “diligenza del buon padre di famiglia”!
I cittadini – conclude Esposito- devono sentirsi sicuri, tutelati e garantiti nel proprio Diritto alla Salute, così come costituzionalmente affermato! Siamo una piccola regione con piccoli numeri dovremmo essere in ogni settore il miglior Laboratorio di buona pratiche per l’Italia Tutta! “

Commenti Facebook