“Biodiversità nell’Alto Molise: dal tartufo al nocciolo” convegno a San Pietro Avellana

1486

Promuovere il territorio, individuando peculiarità e offerte tipiche capaci di attivare una filiera economica e nel contempo salvaguardarne la sostenibilità, puntando sul serio allo sviluppo eco-compatibile. E’ questo l’obiettivo del convegno organizzato dall’onorevole molisana del Pd, Laura Venittelli, componente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, in collaborazione con il Sindaco di San Pietro Avellana Francesco Lombardi, venerdì 30 ottobre alle ore 15:30 presso il Centro Visitatori della Riserva di Montedimezzo a San Pietro Avellana (IS). L’evento dal titolo “Biodiversità nell’Alto Molise: dal tartufo al nocciolo” tratterà le possibilità di sviluppo di un settore in forte crescita, quello della coltivazione del nocciolo, che permetterà di attrarre forti investimenti nella nostra Regione e potrebbe creare numerosi posti di lavoro nell’indotto.
Molto qualificato e vasto l’elenco degli interventi a partire dai  saluti istituzionali curati dal Presidente della Regione Molise Paolo Di Laura Frattura, dal Senatore Roberto Ruta, membro della comm. Agricoltura al Senato e dall’Assessore regionale all’agricoltura Vittorino Facciolla. L’Introduzione al tema della possibilità di sviluppo agricolo nel capo della frutta secca nella zona dell’alto molise sarà curata dagli organizzatori del convegno, l’On Vennittelli, il Sindaco di San Pietro Avellana Francesco Lombardi, ed il titolare del vivaio Verde Molise Luca Pezzoli. Si entrerà nel vivo del tema con gli interventi tecnico/scientifici a cura del prof Sebastiano Delfine (Dip. A.A.A. –  Università del Molise), del prof. Valerio Cristofori (Dip. DAFNE – Università della Tuscia) del Agronomo Silverio Pachioli, del Direttore Generale di ISMEA Raffaele Borriello, passando per il mondo imprenditoriale con Claudio Papa (titolare dell’azienda Dolceamaro) e con Fabrizio Ferretti del Centro per la ricerca in agricoltura (Unità di ricerca di
San Pietro Avellana). La conclusioni all’On. Nicodemo Oliverio, capogruppo Pd comm. Agricoltura alla Camera e all’On. Giuseppe Castiglione, Sottosegretario al Ministero dell’Agricoltura e la Responsabile nazionale del Pd con delega all’Agroalimentare On. Sabrina Capozzolo. L’incontro, che sarà moderato da Letizia Martirano, giornalista Agrapress; vedrà la partecipazione di amministratori locali, imprenditori, tecnici-agronomi e quanti interessati allo sviluppo agricolo dell’area altomolisana . “Con questo convegno vogliamo  focalizzare l’attenzione su un tema si sempre costante attualità: il recupero delle aree agricole abbandonate nei comuni montani;  la possibilità di lavorare e rendere produttivi nuovamente i terreni agricoli in abbandono può essere una delle chiavi di volta della rinascita di questi territori; in questo settore i margini di crescita sono molto forti. Il recupero ambientale inoltre consentirebbe di mitigare fenomeni di dissesto idrogeologico del territorio, di valorizzare lo stesso e creare opportunità di crescita e sviluppo, anche alla luce delle azioni governative attive in questo campo e alle porte del nuovo Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 che la Regione Molise ha già provveduto ad attivare. Il tema dello sviluppo della coltivazione del nocciolo (che vede l’Italia come secondo produttore al mondo dopo la turchia) è di notevole attualità perché  vede il forte coinvolgimento di grandi aziende agroalimentari interessate ad investire nel settore. San Pietro Avellana (una parte del nome del comune deriva proprio dal corylus avellana) ha un legame con il nocciolo che si perde nella notte dei tempi e  coltivare in questo, molto vasto territorio, aumenta decisamente le probabilità di una buona riuscita dell’investimento”.

Commenti Facebook