Bill Brewster a Campobasso il prossimo 14 dicembre.

755

billbrewster box8Rappresenterà certamente uno degli eventi di maggior rilievo nel capoluogo previsti per il  periodo natalizio.
Un appuntamento che tutti gli appassionati della dance non si faranno scappare.
Ma attenzione, il termine dance deve, questa volta, assumere una connotazione diversa da quella che è l’accezione standard del termine.
La precisazione è doverosa quando il “soggetto” in questione è Bill Brewster.

Non un semplice dj o selezionatore, ma anche giornalista, cantautore, scrittore, esperto di musica a vario livello e soprattutto ossessionato collezionista vinili da quasi mezzo secolo, tanto da diventare probabilmente il maggiore d’Inghilterra.
E sarà stato, presumibilmente, proprio questo aspetto del suo essere eclettico che lo ha portato ad essere ciò che è oggi, in termini di competenza, oltre che di grande carisma e popolarità.
Come detto, di Brewster si potrebbe parlare come scrittore ed autore, considerato che si è prodotto in diversi libri, tra cui spicca Last Night a DJ Saved My Life: The History of the Disc Jockey, scritto a 4 mani con Frank Broughton nel 2000.
Ma preferiamo, in questo momento, restare nell’ambito musicale.
brew2Naturalmente un simile artista non poteva non produrre musica, infatti lavora con diverse etichette nel Regno Unito e negli States, attraverso le quali produce e promuove brani che spaziano davvero in tutta la galassia musicale. Fare un mero elenco di generi, infatti, risulterebbe forse riduttivo in questa circostanza.
Attualmente, comunque, la maggiore attività a cui Brewster si dedica è proprio la critica e la recensione musicale attraverso il portale Djhistory, da lui fondato assieme Frank Broughton, luogo divenuto di incontro e discussione virtuale, nonché punto di riferimento per tantissimi professionisti e dj.
Per quanto fossero curiosi di ascoltare qualche selezione durante dei set la rete è ricca di video, in special modo sui portali soundcloud, mixcloud, oppure su youtube.
L’appuntamento con Brewster, nel suo primo appuntamento in Molise, è previsto per il prossimo 14 dicembre, presso il Move di Campobasso ed a precedere il suo dj-set il pianista Simone Sala con il suo trio.
Questa accoppiata particolare conferma che la buona musica live, nello stesso evento, può tranquillamente sposarsi con un’accurata selezione di dischi, quando realizzata da un grande esperto come Brewster.

Commenti Facebook