Arrivo cittadini stranieri extracomunitari a Campomarino Lido: la replica di Petraroia

832

In riferimento alla problematica esposta nella nota del Presidente della Provincia di Campobasso e di altri amministratori locali, si sollecita ogni utile valutazione in considerazione delle condivisibili argomentazioni che evidenziano l’inopportunità di ospitare a Campomarino Lido gli immigrati in coincidenza con la stagione estiva.
La Regione Molise ha accolto il maggior numero di profughi in rapporto alla propria popolazione ed è pronta a continuare a fare la propria parte con senso di responsabilità istituzionale, a differenza di altre regioni italiane, ma ciò non può tradursi in scelte non condivise con le comunità locali.
Inoltre, permane la necessità di attivare con somma urgenza dei controlli ispettivi sulle strutture di accoglienza che hanno sottoscritto le Convenzioni con le Prefetture di Campobasso e di Isernia, per accertare la stretta osservanza degli obblighi previsti e procedere in caso di violazioni a rescindere i contratti sottoscritti, così come resta di stretta attualità l’indicazione di individuare strutture di piccole dimensioni distribuite sul territorio onde attutire l’impatto sociale, ed evitare la concentrazione di nuclei eccessivamente numerosi di immigrati in complessi residenziali.

Commenti Facebook