25.11.2015, Giornata internazionale per l’eliminazione di ogni forma di violenza

533

In occasione di questa ricorrenza, la Consigliera di Parità della Regione Molise Giuditta Lembo, il Presidente del Consiglio Vincenzo Cotugno e il coordinamento degli Stati Generali delle donne in Molise , organizzano un incontro con gli studenti delle scuole superiori presso la sede del Consiglio regionale a partire dalle ore 9.00.
Le molteplici trasformazioni culturali e sociali avvenute negli ultimi decenni, non sono state accompagnate da un adeguato cambiamento dei rapporti tra i generi. Da qui la necessità di occuparsi, da un punto di vista pedagogico-formativo della violenza di genere.
Ecco la necessità, prima di tutto, di promuovere nei programmi scolastici l’educazione alle relazioni non discriminatorie e il rispetto delle differenze di genere.
Con la Legge n. 107 di luglio 2015, è stata introdotta la previsione dell’educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni nelle scuole di ogni ordine e grado.
Importantissimo iniziare dalle scuole dell’infanzia. I bambini riconoscono se stessi e gli altri come maschi/femmine intorno ai 2 anni. A 4 anni comprendono che l’appartenenza a un sesso è un dato stabile, che perdura nel tempo e non cambia nella persona. L’educazione alla parità e al rispetto delle differenze nelle scuole è uno strumento essenziale di contrasto alle discriminazioni di ogni tipo. Da queste considerazioni nasce l’idea di incontrare nella giornata del 25 novembre gli studenti per riflettere con loro su un grave fenomeno alla luce delle tante forme di violenza in aumento anche tra i giovani. Impegniamoci a favorire, prima possibile, la diffusione di una cultura che valorizzi e rispetti la differenza di genere.

Commenti Facebook