Vaccinazione anti-Covid, vertice Stato-Regioni. Toma: importante la collaborazione interistituzionale

147

Messa a disposizione del personale reclutato con il bando nazionale del commissario Arcuri, autorizzazioni di altri vaccini che consentirebbero di estendere in tempi brevi la vaccinazione alle altre fasce della popolazione a partire dagli ultraottantenni, richiesta di un accordo quadro con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per un loro coinvolgimento nella vaccinazione anti-Covid: sono gli esiti della riunione che le Regioni hanno avuto con i ministri Speranza, Boccia e il commissario Arcuri.

«È stato un confronto costruttivo – commenta il presidente Toma – che è servito a definire le prossime tappe utili a garantire celerità alla campagna vaccinale. Va registrato un clima di collaborazione interistituzionale tra Stato e Regioni, che è un aspetto decisamente importante per proseguire il percorso intrapreso con le vaccinazioni e portarlo a compimento.

Abbiamo registrato con piacere, tra l’altro, l’apprezzamento dei ministri e del commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 per quanto fatto fin qui dalle Regioni sui rispettivi territori e dal personale sanitario impegnato nella prima fase di vaccinazioni. Andiamo avanti concentrati per vincere questa ulteriore sfida».

Commenti Facebook