Tavolo permanente regionale su Coronavirus, aggiornamenti

331

Si è riunito nella mattinata , in video conferenza, il Tavolo permanente sull’emergenza Coronavirus , insediato presso la Presidenza del Consiglio regionale. Ha presieduto e moderato l’incontro il Vice Presidente dell’Assemblea , Gianluca Cefaratti , che ha anche introdotto i lavori . L ’ incontro si è svolto in due parti: in un primo step hanno relazionato il Presidente della Giunta regionale, Donato Toma, il Direttore Generale dell’ASREM, Demetrio Florenzano, il Direttore del IV Dipartimento della Regione, Manuel e Brasiello e il Direttore del Servizio di Protezione Civile regionale, Alberta De Lisio , successivamente, nella seconda fase, come richiesto nell ’ u tima riunione del Tavolo permanente, lo s corso venerdi, sono intervenuti l ’ Assessore alle Attività Produttive, Vincenzo Cotugno, l ’ Assessore ai Trasporti, Vincenzo Niro, e l ’ Assessore al Lavoro e alle Politi che Sociali, Luigi Mazzuto. Tutti hanno svolto una lunga e approfondita relazione sull’attività posta in essere dalle rispettive strutture per la gestione dell’emergenza e per il contenimento del rischio contagio in Molise , oltre c he per il sostegno al tessuto socio – economico regionale . Gli stessi hanno risposto anche alle tante e dettagliate domande rivolte dai Consiglieri regionali, che hanno voluto esprimere anche dei suggerimenti e delle proposte.

Introducendo i lavori il Presidente Toma ha inteso ricordare come ieri sera è stato diffuso il da to di 65 tamponi positivi . Dato che però oggi ha visto un incremento di altri 5 , di cui 3 sono operato ri del 118 (2 volontari e un medico ) , un anziano di 94 anni e una persona di Montenero deceduta sulla quale è stato eseguito l ’ esame post mortem. Quindi i tamponi positivi eseguiti su altrettanti soggetti in regione sono 71 ( dato aggiornato ad ora di pranzo), mentre sono 3 le persone dichiarate guarite . 25 sono , invece , i pazienti affetti da Covid ma asintomatici , di cui alcuni sono ricoverati in malattie infettive , mentre altri sono stati dimessi per un opportuno decorso della malattia a casa . Il numero totale di pazienti positivi ricoverati presso il Neuromed è di 9 . Mentre 172 persone sono in isolamento , o perché hanno avuto rapporti con soggetti positivi o perché vengono dalle cosiddette zone rosse . L e persone i n sorveg lianza sono in diminuzione perché molte di queste stanno finendo in questi giorni la quarantena. Rispetto a d alcune sollecitazioni avute dai Consiglieri sulla quarantena dei sanitari , il Presidente Toma ha precisato che il personale medico e paramedico , secondo la normativa vigente, non p uò essere messo in quarantena anche se ha avuto rapporti con pazienti a rischio . Tale personale è però tenuto a sospendere l ’ attività s ia se ha riscontra t o sintomi e sia se è risultato positivo al test per il Covid. Ciò , ovviamente , per non interrompere o compromettere il funzionamento del sistema sanitario. Per quanto riguarda le questioni poste dai Consiglieri sul bando per la richiesta di personale infermieristico e O S S , il Presidente si è impegnato ad approfondire ogni possibile forma d i accelerazione delle procedure per l ’ assunzione tramite Co.Co.Pro o con contratti specifici con detentori di partite IVA. Come pure Toma si è detto disponibile a verificare l o scorrimento delle graduatorie già in atto, e verificare la giusta quantificazione della remunerazione ad ogni professionista resosi disponibile. Lo stesso Presidente , rispetto alle sollecitazioni circa l ’ ampiamento del numero dei tamponi, nel dare notizia di aver già interessato della question e il Governo nazionale, ha ribadito co me al momento ci si stia adoperando nell ’ attuare le linee di intervento dell ’ Istituto Superiore di Sanità. Toma si è comunque detto intenzionato a voler insistere con il Governo per la possibilità di eseguire i tamponi a tutto il personale sanitario. Rispetto alla sollecitazione di bloccare , per evitare il contagio

, l ’ accesso in Molise come accaduto in altre regioni, il Presidente ha ricordato come le ultime disposizioni del Governo nazionale, che ha accolto le richieste in tal senso delle autonomie regionali , hanno di fatto reso impossibile a cittadini di altri luog h i l ’ entra re in region e senza motivazioni . Stesso divieto vale anche per lo spostamento tra comuni senza ragioni valide. Il Direttore del IV Dipartimento Brasiello ha evidenziato come le sue strutture stanno provvedendo ad aggiorna re la lista dei fabbisogni che provengono dal territorio. Brasiello ha poi dato notizia che stanno i niziano ad arrivare i presidi di sicurezza richiesti , rilevando che d all ’ inizio dell ’ emergenza il Molise ha ricevu to circa 26 mila mascherine FFP 2 , 100 mascherine FFP3, 52 mila mascherine filtra batteri, 51 mila mascherine chirurgiche, 2 ventilatori, 3.300 guanti, 100 camic i e 900 occhiali protettivi. Altro materiale dovrebbe arriva re nei pro s simi giorni. Il Direttore del Servizio di Protezione Civile D e Lisio ha riferito che tra sabato e domenica è stata montata la tenda di pre triage nei pressi dell ’ Ospedale di Agnone . Mentre un ’ altra tenso struttura è stata realizzata nei pressi dell ’ Ospedale Cardarelli per l ’ esecuzione del test per il Covid agli utenti esterni al nosocomio. L a tenda consente anche l ’ esecuzione del test da parte degli operatori , direttamente nell ’ autovettura della persona interessata , senza farla scendere . Procedura che limita la possibilità di contagio. Si sta verificando , inoltre, in queste ore la sostituzione delle tende con dei containers che garantiscano maggiore operatività. La De Lisio ha ancora dato notizia di aver attivato le Funzioni Volontariato, Logistica e Sanità della Protezione C vile per il miglioramento del rapporto con i vari COC dei Comuni per la gestione dell ’ emergenza. In oltre , grazie ad un confronto con la Direzione Salute della Regione , sono stati distribuiti da parte dei volontari a tutte le strutture sanitarie residenziali , in beneficio del personale e dei ricoverati, del materiale protettivo comprensivo di mascherine filtra batteri . Tramite un ’ opportuna interlocuzione con il Settore Sociale della Regione sono stati predisposti gli elenchi che consentiranno nelle prossime ore di consegnare attraverso i volontari simili supporti protettivi a tutte le case di riposo del Molise

Commenti Facebook