Sulla questione Salvini –migranti urge una riflessione, seria , vera e concreta

155

Riceviamo e pubblichiamo
Per il nostro movimento Italia Unita- partito dell’automobilista quanto avvenuto nei giorni scorsi in relazione alla nave Aquarius con 629 migranti è un fatto di vero ed elevato orgoglio e non delusione. Abbiamo per la prima volta dato la dimostrazione che i 7456 km di costa sono nostri e non di altri o di chiunque. Molti si sono lamentati contro il governo Conte ed i due vicepresidenti Di Maio e lo stesso Salvini, intanto nessuno afferma che abbiamo mandato due motovedette con medici per assistenza sanitaria ed aiuto umanitario, ma la cosa che ci fa più specie è stata la pretesa di alcuni Sindaci ( Messina, Reggio Calabria, Palermo, Napoli ecc.) addirittura di voler scavalcare il Ministro degli Interni, adesso cominciate a stancarci veramente!
Non sarebbe il caso che pensiate alle vostre City, alle megabuche sulle vostre strade, alla mancanza di parcheggi gratuiti a striscia bianca per capirci, alle grandi discariche a cielo aperto che sono diventate le vostre città( cioè scusate la brutalità- raccogliete la monnezza dalle strade-), alla creazione di case sociali per anziani che non si possono
permettere il pagamento di mensilità da nababbi per avere scarsissimi e inadeguati servizi in RA o RSA private, non sarebbe il caso di tenere puliti i parchi cittadini ed aumentare gli spazi verdi utilizzando strumenti come le borse lavoro o lavori a progetto, cioè volete pensare a fare gli amministratori delle vostre città visto che paghiamo profumatamente
i tributi, le imposte locali e le multe.
In questa Nazione è ora che ognuno faccia il suo, per troppi anni siamo diventati la terra di nessuno oggetto di flussi migratori a cui facevano riferimento interessi illegittimi degli scafisti ed oscuri bisogni di cooperative rosse, bianche o multicolori.

Antonio Turdò – MOVIMENTO ITALIA UNITA-PARTITO DELL’AUTOMOBILISTA

Commenti Facebook