Romano: non sono mai stato e non sono alleato di Iorio

825

massimo-romano“Prendo atto che non sono bastati un comunicato e due interviste per ‘tranquillizzare’ i noti ambienti filogovernativi: non sono mai stato e non sono alleato di Iorio, al contrario di chi (come Frattura) ne è stato strettissimo collaboratore lungo almeno dieci anni per poi farne ingannevolmente il nemico n. 1 in campagna elettorale, lucrando consensi drogati dalla promessa di una strombazzata discontinuità che i fatti si sono incaricati di smentire senza appello. Parlano per me, e non per altri, i fatti e l’attività svolta in Consiglio Regionale.

Atti che si vorrebbe far dimenticare con un’operazione identica a quella tentata durante le scorse elezioni regionali grazie alla complicità di organi di stampa compiacenti e forse interessati, oggi con il duplice obiettivo di distogliere l’attenzione dai problemi che urlano sotto il Consiglio impegnato a fare altro e disinnescare la possibilità di contrasto al malgoverno imperante che io e altri potremmo rappresentare.
Abbandonato il finto problema Iorio, mi preoccuperei invece della sua brutta copia che (non) governa da oltre un anno la Regione, moltiplicando disastri ormai sotto gli occhi tutti, e perdendo tempo con il quinto assessore, le quote rosa e le indennità, col maldestro tentativo di imbavagliare la stampa sul finto obiettivo di salvaguardare l’immagine delle Istituzioni miseramente fallito dopo lo sputtanamento delle Iene.Non è un mistero che in molti, anche da ambienti vicini al centrodestra, mi abbiano chiesto una disponibilità alla candidatura a sindaco, che ho tuttavia gentilmente declinato. Capisco che il progetto di coalizione civica distante sia dal centrodestra che dalla sua brutta copia rappresentata da Frattura spaventi molti, soprattutto coloro che vorrebbero continuare indisturbati a procedere nell’occupazione del potere senza alcuna opposizione. Se ne faranno una ragione, il progetto continua.
Preannuncio, infine, che sarà fatta chiarezza, a tempo debito, anche sui finti “coerenti” moralizzatori avvistati a fare anticamera fuori dalla porta di Iorio poco prima di saltare sull’altro carro, per mendicare una investitura a sindaco che non hanno ricevuto altrove.”

Massimo Romano

Commenti Facebook