Romagnuolo: no a all’impianto di stoccaggio di rifiuti plastici a Petacciato

166

“Non me ne vogliano gli amministratori locali, ma la delibera approvata dal Consiglio comunale di Petacciato il 29 luglio scorso, dà purtroppo il via libera come atto di indirizzo (?) alla presentazione di un progetto che consentirebbe, alla società Med Sea Litter Italia, di presentare l’istruttoria agli uffici competenti per avviare l’iter autorizzativo finalizzato alla realizzazione di un impianto di trasformazione e stoccaggio di rifiuti speciali sul territorio di Petacciato.

Ovviamente, io non sono d’accordo, assolutamente, e con me tantissimi cittadini del Basso Molise e di Petacciato”. È quanto dichiarato da Aida Romagnuolo.

Nel progetto viene stimato il passaggio di circa 60 mila tonnellate annue di multirifiuti, ha continuato Romagnuolo, unico progetto in Europa e,  non si capisce il perché solo a Petacciato,  su un territorio che vive di agricoltura, turismo e che è già segnato da gravissimi problemi geologici.

Firtunatamente quella delibera, ha proseguito Romagnuolo, non approva la realizzazione del progetto nonostante la giunta comunale di Petacciato approva apertamente la sua totale ed incondizionata adesione, anche perché tale onere spetterà oltre che al Ministero anche alla Regione Molise e quindi, posso tranquillamente dichiarare sin da ora, che se mai la questione dovesse approdare in Consiglio regionale, troverà nella sottoscritta un insormontabile ostacolo.

Il Molise, ha concluso Romagnuolo, ha bisogno di voltare pagina e comprendere che lo sviluppo economico del suo territorio e la creazione di nuovi posti di lavoro, non possono basarsi sulle premesse di creare discariche.

Commenti Facebook