Ritardi negli stipendi a guardie giurate di Aquila, Aida Romagnuolo: “massima solidarietà e pieno supporto”

188

Ancora ritardi nei pagamenti degli stipendi alle guardie giurate dell’istituto di vigilanza Aquila di Campobasso. In un momento già difficile a causa dell’emergenza sanitaria e della diffusa crisi economica, i lavoratori continuano a non ritrovare puntualmente, sui propri conti, quanto loro dovuto. Ritardi che hanno conseguenze importanti sui dipendenti che prestano servizio anche in numerose strutture della Regione Molise.

Una situazione che si ripercuote inevitabilmente, e spesso con effetti devastanti, sulle famiglie di ciascuno di loro. Ed è proprio per questo che giungono sollecitazioni, nei confronti dell’azienda, a rispettare i termini di corresponsione delle mensilità dovute alle guardie giuridiche. Così la consigliera regionale di Fratelli d’Italia, Aida Romagnuolo. L’esponente di maggioranza, già nel novembre del 2019, aveva presentato un ordine del giorno a sostegno della categoria chiedendo al governatore, Donato Toma, e all’allora assessore competente, una immediata attivazione al fine di farsi parte attiva sull’Istituto Aquila  per il pagamento delle spettanze, indicendo, nel contempo, le relative gare di appalto per i sistemi di guardia e controllo degli uffici regionali.

“Nessuna categoria deve essere abbandonata – ha sottolineato la consigliera Romagnuolo – Tutta la mia solidarietà alle guardie giurate dell’Istituto Aquila. Continuerò a promuovere la loro vertenza nelle sedi opportune affinché vengano rispettate regole ed impegni economici”

Commenti Facebook