Parco del Matese e Coronavirus, argomenti discussi in Consiglio regionale

226

Il Consiglio regionale, presieduto dal suo Presidente Salvatore Micone , nella seduta del 28 febbraio ha continuato la discussione sull’istituzione del Parco nazionale del Matese e sulla proposta di perimetrazione di cui alla DGR 558/2019. Sul l’argomento, portato all’attenzione dell’Assise dai Consiglieri Fanelli, Primiani, Nola, Manzo, Fontana, Greco, De Chirico, A. Romagnuolo e Iorio, con la richiesta di una seduta monotematica sul tema , a norma del Regolamento interno dell’Assemblea, si era già svolto un confronto nella riunione dello scorso 24 febbraio cui avevano partecipato i rappresentanti di tutte le f orze politiche presenti nel consesso consiliare.

In apertura della seduta il Presidente della Regione Donato Toma ha informato l’Assemblea sul l’attività svolta in questi giorni per quanto concerne il contenimento e gestione del rischio di contagio da Coronavirus. Al momento, ha detto il Presidente Toma , la situazione in regione è sotto controllo. N on risultano casi di Coronavirus sul territorio molisano . Sono 98 le persone sotto sorveglianza attiva, perché provenienti da regioni in cui si è accertato almeno un caso di contagio ; mentre sono 65 le persone in isolamento volontario, con controllo giornaliero da parte delle strutture sanitari e , in quanto provenienti dalla cosiddetta zona rossa , sede d e i focolai di contagio .

Il Presidente ha dato comunque notizia di aver a suo tempo allertato, quale massima autorità regionale per l ’ emergenza Coronavirus, le istituzioni sanitarie e la Protezione civile , e di aver emanato due ordinanze che dettano disposizioni ed individuano misure per il contenimento del rischio di contagio. Toma, infine, ha evidenziato come il sistema regionale, in continuo contatto con il Governo nazionale e con le altre Regioni, è pronto ad affrontare possibili evoluzioni della situazione. Alla ripresa dei lavori ordinari , il Consigliere Micaela Fanelli , ha illustrato una mozione a firma sua e di 19 Consiglieri , che ha riassunto il dibattito svolto nella giornata di oggi e nella seduta dello scorso 24 febbraio.

L ’ atto di indirizzo è stato approvato da tutti in Consiglieri presenti, con la sola astensione del Consigliere Cefaratti. I n particolare con la mozione approvata l ’ Assemblea consiliare impegna il Presidente della Giunta Regionale e l’Assessore all’Ambiente

1) a ritenere la perimetrazione del Parco del Matese così come prevista dalle delibere di giunta regionale n. 558 \ 20 19 e 1/2020 quale proposta da sottoporre all’attenzione della commissione consiliare competente; 2) a modificare o integrare la stessa, a seguito di confronto con Comuni, Enti e associazioni coinvolti nel processo perimetrazione del Parco, tenendo conto dell’indirizzo di inserire, laddove non già previste nella suddetta proposta, le aree protette, a partire dall’area di Campitello Matese, l’area di Civita di Bojano, oltre che dell’intero territorio delle riserve regionali di Monte Patalecchia e dei Torrenti Longano e Longanello; 3) a chiedere che venga istituita in Molise la sede del costituendo Parco Nazionale del Matese; 4) di sostenere l’adeguata rappresentanza della regione Molise nel Consiglio direttivo del Parco; 5) a valutare l’opportunità del collegamento fra parco del Lazio, Abruzzo e Molise e il Parco del Matese; 6) a sottoporre entro 30 giorni la decisione della Commissione al Consiglio regionale per la decisione finale; 7) ad elaborare un documento di programmazione, deciso in Consiglio Regionale, per il funzionamento del Parco coinvolgendo tutti gli stakeholder del territorio;

8) a comunicare all’Ispra e al Ministero dell’Ambiente la decisione finale del Consiglio. Come richiesto dal Consigliere Vittorino Facciolla, immediatamente dopo la conclusione del la seduta del Consiglio regionale , si è tenuta una riunione della Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari per discutere di come consentire all ’ Assise regionale e ai sui componenti di seguire con puntualità e tempestività l ’ evolversi delle attività di gestione dell ’ emergenza coronavirus.

Facendo sintesi delle proposte e delle posizioni dei diversi Capigruppo, il Presidente Micone ha disposto la creazione di un Tavolo permanente presso la Presidenza del Consiglio regionale, che si riunirà settimanalmente, prima delle sedute dell ’ Assemblea, a cui parteciperanno , oltre al Presidente della Giunta, o suo delegato, tutti i Consiglieri regionali . Il Tavolo sentirà di volta in volta i massimi rappresentanti dell ’ A SREM e della Protezione civile regionale sulle iniziative poste in essere per contrastare il rischio contagio e per la gestione dell ’ emergenza.

Sarà anche l ’ occasione per i Consiglieri regionali di poter esporre alle strutture tecniche competenti quanto raccolto dal territorio e dagli operatori economico – sociali che vi operano. La prima riunione del Tavolo permanente si terrà martedì 3 marzo, prima dell ’ inizio dei lavori del Consiglio regionale.

Commenti Facebook