Mozione Pd in favore dell’estensione dei finanziamenti anche per imprese non ricadenti in area di crisi

130

Sono stati presentati i bandi regionali destinati alle imprese che insistono nell’area di crisi complessa.

Come Gruppo del Partito Democratico, – afferma Micaela Fanelli – insieme al collega Facciolla, ci siamo già interessati della questione, chiedendo di sostenere la ripresa produttiva anche per le piccole e medie imprese molisane che non rientrano nell’area di crisi.

Va in questo senso la specifica mozione indirizzata al Presidente della Regione, dopo la pubblicazione dell’azione “Aiuti alle PMI per il rilancio produttivo dell’area di crisi complessa” del valore finanziario di 15,00 milioni di euro a carico delle risorse del FSC 2014-2020.

Benissimo il sostegno finanziario alle PMI dell’area di crisi (anche se avremmo prima verificato con un’analisi dei fabbisogni se i due settori scelti erano quelli adatti) ma chiediamo di non escludere nessuno, così come sollecitato da diversi imprenditori e amministratori dei territori fuori dalla misura, anche perché la Regione Molise ha grande possibilità di manovra e capienza a valere sulle risorse FSC (da riprogrammare, ovviamente), tale da poter prevedere ulteriori finanziamenti anche per le PMI non rientranti nell’Area di Crisi complessa.

Pertanto, per favorire un rilancio complessivo di tutto il tessuto produttivo molisano, composto per la maggior parte da microimprese e PMI, il Gruppo consiliare del Partito Democratico ha chiesto al Presidente della Regione di avviare una procedura per l’emanazione di un Avviso per Aiuti alle PMI per il rilancio produttivo anche delle imprese “artigiane e commerciali” non rientranti nell’Area di Crisi complessa e di prevedere uno stanziamento, a valere sui fondi FSC, per un importo totale di 5 milioni di euro, in linea con i criteri di accesso dell’Avviso di cui alla Determina Dirigenziale 55 del 13-06-2019.

Commenti Facebook