Modifica legge OGM. Corsia preferenziale per i prodotti molisani nelle mense di scuole, università, ospedali e luoghi di cura

167

Più prodotti molisani nelle nostre scuole, università, nei nostri ospedali e luoghi di cura. C’è l’ok del Consiglio regionale alla proposta di legge presentata dal Consigliere Antonio Tedeschi di modifica alla Legge Regionale n. 7 del 12 marzo 2008 “Organismi Geneticamente Modificati – disciplina transitoria”.
Dopo l’approvazione da parte della IV Commissione consiliare, lo scorso 17 luglio, arriva oggi anche il parere positivo dell’aula di Palazzo D’Aimmo, al testo normativo che punta sulla salvaguardia della salute, sulla tutela dell’ambiente e sulla valorizzazione, lo sviluppo e l’incremento dei prodotti locali.
“In sostanza” spiega il primo firmatario della proposta di legge approvata a maggioranza oggi in Consiglio “ essa prevede il sostegno della Regione alla fornitura e all’utilizzo dei prodotti provenienti dalla filiera corta e di quelli che non contengono Organismi Geneticamente Modificati negli appalti pubblici di servizi o di forniture di prodotti alimentari e agroalimentari destinati alla ristorazione collettiva in scuole di ogni ordine e grado, università, ospedali e luoghi di cura gestiti da Enti pubblici e da soggetti privati convenzionati. Rappresenterà, dunque, titolo preferenziale nella individuazione dei fornitori, l’utilizzo di prodotti provenienti dal territorio molisano in misura superiore al 50% oppure l’utilizzo di prodotti non contenenti OGM. Ciò si traduce” continua il consigliere Tedeschi “ nel raggiungimento di un duplice obiettivo: da un lato si favorisce una maggiore tutela alimentare dei nostri bambini, dei nostri ragazzi e di tutti quei soggetti appartenenti alle fasce più a rischio; dall’altro, si valorizzano le nostre produzioni agricole e i nostri allevamenti. Il dispositivo, infatti, oltre ad evidenziare l’importanza di una corretta alimentazione, improntata ai principi della stagionalità e della genuinità, mira a dare priorità alle eccellenze agroalimentari del territorio molisano. Il tutto” conclude Tedeschi “ nell’auspicio che ciò possa contribuire ad implementare la produzione e la consumazione di prodotti locali”.

Commenti Facebook