Tartaglione (Fi): Contro l’obesità non serve la sugar tax ma la prevenzione

367

“Il rapporto Istat sugli stili di vita dei bambini e dei ragazzi certifica che l’Italia è tra i paesi UE con i più alti livelli di obesità infantile e che il Molise, insieme a Campania, Calabria e Sicilia, figura tra le regioni con il dato peggiore di bimbi sovrappeso. Il tema è terribilmente serio, perché in gioco ci sono il benessere e la salute dei bambini e perché tutto ciò può agevolare l’insorgenza di malattie cardiovascolari in età adulta”.

È quanto dichiara in una nota la deputata di Forza Italia Annaelsa Tartaglione.”Siamo dinanzi – spiega – ad una vera e propria emergenza, soprattutto per il Mezzogiorno. Un fenomeno che però non si può certo affrontare con la cosiddetta sugar tax o con balzelli ‘etici’ che il governo pensa di applicare con la scusa di educare a comportamenti virtuosi. Questo è solo populismo fiscale, buono a mettere in pericolo aziende e posti di lavoro. Occorre invece ben altro: investire in prevenzione, incentivando controlli e assistenza sanitaria (magari con gli screening nelle scuole), promuovere una corretta cultura alimentare, stili di vita meno sedentari e una giusta educazione allo sport”.

“Non serve assolutamente a nulla – conclude la coordinatrice molisana di Forza Italia – tassare le bibite, mentre tante famiglie al Sud non hanno la possibilità di garantire cure sanitarie adeguate ai propri figli”.

Commenti Facebook