Lega regionale, 4 coordinatori cittadini lasciano il movimento per contrasti con Mazzuto

312

Ancora un terremoto nella Lega molisana. Infatti, sono quattro i dirigenti che lasciano il loro incarico di coordinatori cittadini della Lega. Si sono dimessi Carmine Di Maio di Torella del Sannio che è anche assessore comunale, Antonietta Alfonso di Provvidenti che è anche consigliere comunale, il farmacista Carlo Rago di Busso e Marco Tavaniello di Fossalto.

Tutti è quattro, hanno rassegnato le loro dimissioni, perché – come affermano in una nota – in nettissimo contrasto con il coordinatore regionale Luigi Mazzuto.

I dimissionari, gli contestano innanzitutto il non aver voluto presentare una lista della Lega alla Provincia di Campobasso e, cosa più grave, tenendo all’oscuro anche il Gruppo della Lega alla Regione. I quattro dirigenti, reputano inoltre di estrema gravità, la nota inviata da Mazzuto al Comune di Termoli dove di fatto impedisce ai militanti locali di fare i banchetti e propaganda politica della Lega. Inoltre, contestano a Mazzuto, non solo di non aver mai convocato i coordinatori cittadini, ma soprattutto di aver assunto una netta contrapposizione con Aida Romagnuolo, il capogruppo della Lega alla Regione che da anni è l’anima, la mente e il cuore della Lega nel Molise e, che con lei, condividono la linea politica e riconoscono Salvini come unico leader.

Ricordiamo infine a Mazzuto, – concludono nella nota i 4 coordinatori -che egli occupa un assessorato in Giunta pur non essendosi voluto candidare, posto che spetta invece alla più votata nella lega del Molise, e cioè ad Aida Romagnuolo I quattro, chiedono le immediate dimissioni di Mazzuto da coordinatore della Lega e, che al suo posto venga nominato un Commissario.

Commenti Facebook