Guerriero Sannita: Primarie del Centrosinistra due euro? No grazie

584

Cari Segretari regionali del Centrosinistra,
il Movimento regionale del Guerriero Sannita, in riferimento alle Primarie del Centrosinistra, ritiene utile e necessario che il Popolo tutto possa esprimere il proprio voto liberamente. Il Guerriero Sannita, purtroppo, è invitato ai Tavoli del centrosinistra “a corrente alterna”, presente al tavolo regionale, escluso a quello cittadino di Campobasso, pertanto impossibilitato a far sentire la sua voce e le proprie idee, se non grazie agli organi d’informazione. “Altri due euro per esercitare un mio diritto? No grazie, i due euro mi servono per comprare da mangiare”.

Sono queste le parole che mi sono sentito dire da un cittadino di Campobasso, il quale non ha la possibilità economica di esprimere il suo voto democratico alle Primarie del Centrosinistra. Le Primarie per l’elezione del candidato Sindaco di Campobasso arrivano a soli due mesi dalle Primarie nazionali che hanno registrato il trionfo di Matteo Renzi. Anche in quell’occasione gli elettori hanno dovuto versare due euro al partito. Se i due euro avevano un’utilità a livello nazionale, per lo sforzo della macchina organizzativa, a causa delle migliaia di gazebo, migliaia di ragazzi operanti nei gazebo, la cancelleria ecc, non hanno motivo di essere in una cittadina come Campobasso in cui al massimo saranno presenti quattro gazebo. In un momento drammatico come quello che stiamo vivendo (famiglie intere con problemi di sopravvivenza, disoccupazione, cassa integrazione), con il pagamento di detta somma si rendono inevitabilmente le Primarie del Centrosinistra orfane di tutti quei cittadini che, pur volendo contribuire con il loro voto al cambiamento, sono impossibilitati, a causa di difficoltà economiche, ad esprimere il loro voto. A tal riguardo, il Movimento ritiene utile ed opportuno che il voto dei Campobassani non venga falsato e si dia il diritto a tutti di recarsi ai gazebo liberamente e gratuitamente. Il Centrosinistra tutto, eccetto il Guerriero Sannita, è presente, nelle Istituzioni, a tutti i livelli amministrativi e al Consiglio regionale, percependo, in quest’ultimo, oltre diecimila euro mensili e decine e decine di migliaia di euro ai gruppi. Possono benissimo, pertanto, tutti questi noti esponenti politici contribuire al piccolo sforzo economico da affrontare perchè le Primarie di Campobasso abbiano luogo. Ciò consentirà di renderle più libere e di dare la possibilità anche alle persone bisognose di partecipare a questa “festa di democrazia” liberamente e gratuitamente.
Il Presidente Regionale del Guerriero Sannita
Giovanni MUCCIO

Commenti Facebook