Associazione Nazionale Magistrati del Molise: anche gli operatori del comparto giustizia devono vaccinarsi appena possibile

259

La giunta distrettuale dell’Associazione Nazionale Magistrati del Molise, riunitasi da remoto , ha approvato a maggioranza il seguente comunicato:
La giunta distrettuale dell’Associazione Nazionale Magistrati del Molise esprime piena condivisione e vivissimo apprezzamento per le parole del Presidente della Repubblica, secondo cui “di fronte a una malattia così fortemente contagiosa, che provoca tante morti, è necessario tutelare la propria salute ed è doveroso proteggere quella degli altri, familiari, amici, colleghi”.

Il Presidente Mattarella prosegue affermando che lui stesso si sarebbe vaccinato “appena possibile, dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono avere la precedenza”.


Tra tali categorie, oltre che primariamente i soggetti più a rischio (dagli operatori sanitari ai malati, ai diversamente abili, agli anziani, agli insegnanti e al personale scolastico, alle forze dell’ordine, ecc., come previsto dal DM/Salute del 2 gennaio 2021), vi sono anche coloro che svolgono servizi essenziali, sia nel settore privato che in quello pubblico, e tra questi ultimi vi sono anche gli operatori del comparto giustizia (magistrati togati ed onorari, personale amministrativo, avvocati, consulenti tecnici e periti, ecc.).

Pertanto, la giunta distrettuale dell’ANM/Molise a propria volta auspica -sulla stessa linea tracciata dall’ANM nazionale- che anche gli operatori del comparto giustizia possano vaccinarsi appena possibile, dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono comunque avere la precedenza.
Al contempo, la giunta distrettuale dell’ANM/Molise auspica che anche chi non opera nei servizi essenziali venga vaccinato al più presto, così da circoscrivere il numero dei contagi, dei ricoveri e dei decessi.

Commenti Facebook