Appello dell’Associazione “Giuseppe Tedeschi”:Tutela della Salute in Molise

106

Pur consapevoli degli innumerevoli impegni istituzionali connessi con la risoluzione della crisi politica, ed in attesa che entri in carica nel pieno delle proprie funzioni il nuovo Governo, segnaliamo al Presidente del Senato e al Presidente della Camera dei Deputati, la situazione di estrema sofferenza in cui versa il sistema sanitario regionale del Molise.

Un terzo della popolazione regionale è in zona rossa, il numero delle vittime è poco al di sotto di quello della Basilicata che ha il doppio degli abitanti, i posti letto in terapia intensiva sono al limite visto che è stata avanzata istanza alla piattaforma nazionale, gli ospedali a partire dal “Cardarelli” di Campobasso sono in forte affanno per l’elevato numero di ricoveri COVID, i livelli essenziali di assistenza non sono più garantiti, è pressocchè impossibile accedere alle strutture ospedaliere per interventi, terapie o cure
per le patologie croniche ed è ad alto rischio anche il ricovero per casi di urgenza emergenza o per patologie tempo dipendenti.


Carenze d’organico, assunzioni di operatori sanitari a partita IVA, ritardi nell’attivazione di posti letto aggiuntivo per COVID, fragilità del 118, sofferenza dei Medici di Famiglia, USCA in difficoltà, elevato rischi di contagi nelle strutture ospedaliere strumentazione tecnico diagnostica inadeguata. In questo contesto permangono i conflitti di competenza tra Commissario ad Acta nominato exlegge 159/2007 e s.m.i. e Presidente della
Regione, che agisce ai sensi del D.lgs. n.1/2018 di modifica della legge n.225/1992.

Il recente D.L. n.150 del 4.11.2020 a parità di condizione tra Calabria e Molise ha limitato i suoi effetti giuridici alla sola Calabria.

Onde evitare il permanere di una sostanziale sospensione dei diritti costituzionali in Molise e indurre lo Stato che ha esautorato gli Organi Regionali nella gestione sanitaria dal 29.07.2009 ai sensi della legge n.159/2007 e s.m.i.; ad intervenire per garantire i livelli essenziali di assistenza, così come chiesto con note formali già dal 6 marzo 2020, si sollecita ogni utile iniziativa istituzionale del Parlamento nei confronti del futuro Governo, a tutela e salvaguardia dei cittadini molisani.

Il Presidente Lidia De Sanctis
Il Vice Presidente Anna Spina
Il Presidente Onorario Michele Petraroia

Commenti Facebook