L’occhio che uccide/ Il bilancio suicida, il torcinello, i semafori a ritmo

447

Le ultime novità dal mondo delle istituzioni pubbliche molisane

Il Presidente Toma, dopo l’apprezzamento nel giorno della Liberazione per i combattenti marocchini, responsabili di stupri di massa, ha in serbo un’altra sorpresa per il primo Maggio. Da fonti bene informate il Presidente nel celebrare la giornata del lavoro ricorderà la figura del generale Bava Beccaris, quello che prese a cannonate i lavoratori che protestavano a Milano nel 1898.

“L’affermazione dei diritti dei lavoratori- dice uno stralcio del messaggio in nostro possesso – passa anche per figure tragiche, drammatiche, dialettiche come quella di Fiorenzo Bava Beccaris. Nel suo sparare indistintamente sui lavoratori che protestavano esemplificava la tragicità, la complessità, l’eterogenesi dei fini. I diritti del lavoro in Italia sono diventati più forti e tragicamente più saldi dopo il cannoneggiamento ad opera del Beccaris”.

Il Consiglio regionale del Molise ha vissuto momenti di concitazione e di tensione nel corso della sessione di bilancio. Durante la stessa, infatti, qualcuno si è accorto che mancava proprio il bilancio. Freneticamente sono iniziate le ricerche e alla fine si è scoperto che il bilancio si era rinchiuso in uno dei bagni del Consiglio e minacciava il suicidio. “Faccio schifo, sono troppo brutto per esistere ed essere discusso, mi uccido!”. Piangeva e urlava il poveretto, in piena crisi depressiva. Solo l’intervento del Presidente Micone coadiuvato dalla sensibilità del suo staff è stato in grado di sbloccare la situazione. “Meh brutto no, non dire così sei un tipo, sei interessante, sei discutibile in senso buono” queste alcune delle frasi che hanno rincuorato il bilancio. Dopo diversi minuti di tensione lo stesso ha desistito dai suoi propositi e si è recato in aula per la discussione.

Una manifestazione di suini è prevista per i prossimi giorni a via Genova. Protestano per la possibile eliminazione del bando alla macellazione a suo tempo emanato dal Presidente Toma come misura di contrasto alla pandemia. Tra gli slogan dell’iniziativa si segnalano “Torcinello non è bello” “Fate l’amore, non fate i prosciutti” “Toma regalaci un sogno”

La Regione Molise e l’Anas hanno avviato per questa estate un’inizitiva volta al supporto dei numerosi turisti in arrivo sulle nostre coste dal titolo “Dai ritmo alla tua vacanza”. Nei cantieri lungo la Bifernina un deejay professionista, nei fine settimana estivi, mixerà musica house per intrattenere gli automobilisti fermi per ore presso gli stessi. I semafori inoltre saranno sincronizzati al ritmo della musica.

“Quelli dei cantieri sulla Bifernina-spiegano all’Anas- sono spazi che vanno vissuti e riqualificati, considerato che la loro originaria destinazione, cioè quella di fare dei lavori è stata da tempo accantonata. Partiamo con il deejay ma stiamo pensando anche a giovani painters per decorare i blocchi spartitraffico e a piccoli punti di ristoro con specialità tipiche molisane”

Aigor

Potete ascoltare la rubrica del nostro Aigor anche nel corso del telegiornale di Trsp, ogni martedì sui canali 15 per il Molise e 17 per l’Abruzzo

Commenti Facebook