Spostamento del segnale di limite di velocità lungo la SS. 85 direzione Venafro.

674

Premesso che con precedenti note e misurazioni effettuate in loco, a partire dal 31.05.2013, lungo la SS. 85 Venafrana, nei pressi dello svincolo di Temennotte, in direzione di marcia Venafro, sono stati segnalati ben 3 (tre ) spostamenti del segnale verticale prescrivente il limite di velocità di Km/h 70, successivamente integrato da quello indicante il divieto di sorpasso.

In data odierna questa Associazione Sindacale F.I.A.D.E.L. ha accertato, effettuando anche misurazioni dirette e rilievi fotografici, comparandoli con la Perizia Giurata del suo Tecnico di fiducia Dott. Ing. Manlio Iadanza Lanzaro, redatta in data 30.09.2013 e depositata presso la Prefettura di Isernia, che per la 4^ volta quel segnale ha subito un ulteriore spostamento di circa m 3,50 in direzione Isernia, allontanandosi, quindi, dalla Postazione Autovelox Fissa installata in agro del Comune di Macchia d’Isernia, sul lato destro direzione Venafro.

Da evidenziare che recentemente il Giudice di Pace di Isernia Dott. Massimo Ruscillo, nel Giudizio Iscritto al N.R.G. 353/13 proposto da un ricorrente vs. Comune di Macchia d’Isernia, ha conferito incarico di CTU all’Ing. Massimo Carmosino, al fine di stabilire la esatta posizione dell’Autovelox e della relativa segnaletica stradale.

Orbene, questa Associazione, non conoscendo ancora l’operato del CTU e precisamente se lo stesso ha eseguito le operazioni peritali prima o dopo di questo ennesimo spostamento del segnale, ritiene di doverlo correttamente notiziare della nuova circostanza in quanto l’operazione di spostamento del segnale potrebbe indurlo a rappresentare al Sig. Giudice di Pace, una situazione diversa da quella per la quale è stato incaricato, riferendosi, in buona sostanza, al periodo in cui sono stati elevati i verbali per superamento di velocità ed avverso i quali questa Associazione ha curato ed assistito moltissimi ricorrenti.

Sul gravissimo caso rappresentato, si chiede al Giudice di Pace di valutare se sussistono reati in capo a chi ha alterato lo stato dei luoghi durante il corso di un procedimento giudiziario con trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica.

Per i rappresentati motivi, si invita il CTU, al quale la presente segnalazione viene inviata, a documentarsi ed a prendere visione dei contenuti depositati presso la Prefettura di Isernia in ordine alla segnalata Perizia Giurata, in maniera da non “cadere” in errore derivante proprio dall’ultimo spostamento del segnale da noi denominato simpaticamente “ballerino”.

Inoltre questa Associazione è nel convincimento che anche questo ulteriore spostamento è da ritenersi illegittimo perché in contrasto con il Codice della Strada in quanto risulta essere posizionato lungo la corsia di accelerazione dell’incrocio di Temennotte e quindi non idoneamente visibile dall’utenza.

Gli organi di stampa ai quali la presente è diretta vorranno dare ampio risalto a tale circostanza per le vessazioni alle quali gli utenti della strada continuano ad essere sottoposti da questo strumento installato abusivamente dal Comune di Macchia d’Isernia e sempre da noi contestato.

ASSOCIAZIONE SINDACALE FIADEL

(Feliciantonio Di Schiavi)

Commenti Facebook