Isernia: approvato il progetto “Casa dell’Acqua”

419

Con deliberazione n. 31 del 9 ottobre scorso, su proposta dell’assessore all’ambiente Marco Amendola, la giunta municipale ha approvato il progetto “Casa dell’Acqua” che intende promuovere l’utilizzo dell’acqua pubblica di qualità.  Il progetto consiste nell’installazione di due impianti per la produ­zione e la distribuzione di acqua liscia e frizzante, dotati di tecnologie avanzate e realizzati per un funzionale inserimento nel contesto am­bientale e urbano. I distributori garantiscono la pulizia automatica e costante delle linee, attraverso un efficiente sistema di filtri ed un impianto per depurare l’acqua da batteri, funghi e virus.

«Le Case dell’Acqua – ha dichiarato l’assessore Amendola – costitui­scono un piccolo e concreto esempio di sostenibilità che con­sente di diminuire la produzione e la circolazione di plastica e, quindi, delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera».
 «Si tratta della prima iniziativa del genere in Molise – ha aggiunto Amendola – e non ci saranno oneri per il Comune poiché il progetto è stato finanziato da Molise Acque. Il servizio verrà erogato senza spre­chi, educando i cittadini alla sostenibilità, riducendo le spese pro ca­pite e rafforzando il legame storico fra la città e l’acqua intesa come bene comune da tramandare alle generazioni future. In ade­renza con il principio comunitario secondo il quale l’acqua non è un prodotto commerciale come gli altri, bensì un patrimonio che va di­feso, il progetto Casa dell’Acqua – ha concluso l’assessore – si in­seri­sce a pieno titolo nell’ambito delle azioni amministrative volte a ren­dere Isernia una città moderna e con una forte inclinazione alla cul­tura ambientale».

Commenti Facebook