Inquinamento Ambientale/ Decreto del Presidente della Giunta Regionale: Deviazione ‘mezzi pesanti’ dal centro abitato di Venafro

258

Riportiamo estratto del Decreto del Presidente della Giunta Regionale del Molise n. 12 del 25 febbraio 2021 avente ad oggetto “Deviazione ‘mezzi pesanti’ dal centro abitato di Venafro – Provvedimenti ulteriori” con il quale sono state disposte, per un periodo di anni uno a decorrere dal 26 febbraio 2021, limitazioni al passaggio dei veicoli di massa a pieno carico superiore a 6,5 t nel centro urbano di Venafro.

EVIDENZIATO CHE

a seguito dei superamenti sopra citati la Regione Molise, di concerto con gli enti territoriali interessati e con l’ARPA Molise ha deciso di intensificare le attività di monitoraggio e controllo della qualità dell’aria della piana di Venafro, attraverso Arpa Molise, anche con l’ausilio di mezzi mobili di rilevamento, al fine di poter meglio indagare sulle possibili fonti emissive degli inquinanti ed avere elementi probanti per attivare una strategia articolata di risoluzione;

al fine di garantire gli approfondimenti d’indagine sopra richiamati la proposta progettuale dell’ARPA Molise “Sotto azione 01. Acquisizione della strumentazione tecnico – scientifica per l’implementazione delle attività di monitoraggio e controllo ambientale in continuo e per le analisi di laboratorio”, utile a dare una significativa attivazione al Piano Regionale Integrato per la qualità dell’aria del Molise ( P.R.I.A.Mo.), citata nelle premesse del D.P.G.R. 26 febbraio 2020, n. 16, è in corso di attivazione, con l’acquisizione della strumentazione necessaria ai rilevamenti, con particolare riferimento ai mezzi mobili ed alla strumentazione di laboratorio per le analisi chimiche;

nel corso della riunione del 15 gennaio 2021, alla presenza di Regione Molise, ASREM, ARPA Molise e Comuni dell’area, sono stati rappresentati: gli sforamenti dei limiti delle particelle PM10, le azioni di monitoraggio svolte da ARPA Molise, le ipotesi sugli scenari che possano determinare l’inquinamento, gli avanzamenti delle forniture di controllo attivate, i primi risultati del gruppo tecnico, coordinato da Arpa Molise, finalizzato ad un approfondimento sulla caratterizzazione dei fenomeni, l’esame dei percorsi previsti dalla strumento regionale P.R.I.A.Mo.. A conclusione delle esposizioni, delle richieste e dei confronti, sono state condivise le linee operative per i prossimi mesi, rivolte ad acquisire, in modo ragionevolmente attendibile:
o la conoscenza della causa/e maggiormente caratterizzante/i il fenomeno;
o la definizione delle strategie mirate e sostenibili di intervento;
DPGR N. 12 DEL 25-02-2021

o la diffusione dei risultati del gruppo di lavoro tecnico;
o l’acquisizione dei primi risultati delle nuove attrezzature acquistate da ARPA Molise;
o la continuazione dello studio epidemiologico in coordinamento con il CNR;

RITENUTO che l’attuale regolamentazione della circolazione dei mezzi pesanti costituisca un valido strumento da reiterare, per alleviare, sia pur in maniera parziale e non definitiva, i livelli di inquinamento nella piana di Venafro e le inevitabili conseguenze sulla salute pubblica, nell’attesa di completare, nel corso dell’anno i percorsi di adeguata conoscenza scientifica e che sia pertanto opportuno prorogare le disposizioni di limitazione del traffico impartite con i D.P.G.R. del 27 agosto 2019 n. 40 e del 26 febbraio 2020 n.16;

DECRETA
ART. 1

Di prorogare per un periodo di anni uno, a decorrere dal 26 febbraio 2021, le disposizioni di limitazione del traffico veicolare di cui al D.P.G.R. del 26 febbraio 2020 n. 16, di seguito riportate:

a) in corrispondenza dell’intersezione tra la SS 85 e la SS 6 dir (quadrivio via Colonia Giulia, Corso Campano, nel centro abitato di Venafro), l’istituzione del transito vietato ai veicoli di massa a pieno
carico superiore a 6,5 t (figura II 60/b, art. 117 C.d.S.) in ingresso in Molise dalla SS 6 dir (direzione
Isernia, Campobasso, Castel di Sangro), ad eccezione degli autobus di linea.
Il percorso alternativo per i veicoli sopramenzionati è il seguente:
● obbligo di svolta a destra ed instradamento lungo la SS 85, in direzione Sesto Campano;
● percorrenza della SS 85 fino al Km 15+900 ed instradamento lungo la SS 85 Var. (km 0+000) in direzione Isernia, Campobasso, Castel di Sangro;
● percorrenza della SS 85 Var. fino al Km 8+550 ed istradamento sulla SS 85 (Km 27+200) in direzione Isernia, Campobasso, Castel di Sangro;
b) in corrispondenza dell’intersezione tra la SS 85 e la SS 6 dir (quadrivio via Colonia Giulia, corso Campano nel centro abitato di Venafro), l’istituzione dell’obbligo di svolta a sinistra per i veicoli di massa a pieno carico superiore a 6,5 t (figura II 60/b, art. 117 C.d.S.) provenienti dalla direzione Napoli/Sesto Campano, in transito su Corso Campano, ad eccezione degli autobus di linea.

ART. 2

Di confermare che la segnaletica necessaria per l’indicazione dei divieti di transito sopra riportati sia quella individuata dall’Ordinanza prefettizia del 28 febbraio 2017, prot. 7623, successivamente reiterata, predisposta a cura dell’ANAS S.p.a. – Compartimento della viabilità per il Molise.

Commenti Facebook