Il Laboratorio di Analisi del Movimento: Posturografia e Analisi del Cammino in Clinica, corso al Neuromed

848

Si terrà giovedì e venerdì, 3 e 4 ottobre, a partire dalle ore 9.00, presso l’Aula Multimediale della sede ospedaliera dell’IRCCS Neuromed, il corso dal titolo Il Laboratorio di Analisi del Movimento: Posturografia e Analisi del Cammino in Clinica, a cura del Prof. Francesco Pierelli e dal dott. Edoardo Romoli, Direttore Sanitario dell’IRCCS Neuromed. Il corso, organizzato in collaborazione con la sezione Molise della SIRN (Società Italiana di Riabilitazione Neurologica) e patrocinato anche dalle altre principali Società Scientifiche della riabilitazione (Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, Società Italiana di Medicina del Movimento, Associazione Italiana Fisioterapisti) è destinato a medici riabilitatori e fisioterapisti.

Nelle sessioni pratiche del corso i partecipanti potranno cimentarsi con la strumentazione del Laboratorio di Analisi del Movimento, ed avranno modo di confrontarsi con esperti del settore e acquisire le conoscenze di base per effettuare valutazioni della postura e del cammino, traendo utili elementi da integrare nei programmi di riabilitazione.  
Il Laboratorio di Analisi del Movimento è l’ultimo aggiornamento tecnologico dell’Unità di Neuroriabilitazione dell’Istituto Neuromed diretta dal dr. Michelangelo Bartolo. “L’Unità di Neuroriabilitazione – dice il dr. Bartolo – nel corso degli ultimi anni ha rappresentato un settore di grande sviluppo nell’ambito dell’Istituto, che oggi offre ai pazienti i più avanzati sistemi tecnologici per la riabilitazione delle malattie neurologiche. Il Laboratorio di Analisi del Movimento offrirà ulteriori opportunità per conoscere e definire meglio il livello funzionale dei nostri pazienti, aspetto che si potrà tradurre nello svolgimento di programmi di riabilitazione più specifici ed individualizzati”.
“Il continuo progresso delle tecnologie biomediche, l’importanza sempre più rilevante che le istituzioni danno all’appropriatezza delle prestazioni sanitarie, in relazione al contenimento dei costi, rendono indispensabile l’integrazione di sistemi di valutazione clinica e strumentale delle capacità motorie e delle abilità funzionali in generale”, aggiunge l’Ing. Alessandro De Nunzio, Responsabile tecnico del Laboratorio e tra i coordinatori del corso.

Commenti Facebook