”Temporary export manager”, in arrivo voucher di 10mila euro per le PMI

772

Un voucher di 10mila euro da destinare alle imprese (anche cooperative e reti di imprese) che abbiano fatturato almeno 500mila euro in almeno uno degli ultimi tre esercizi per dotarsi di temporary export manager, ossia personale specializzato nei processi di internazionalizzazione. Il progetto è contenuto nel Piano Made in Italy tracciato lo scorso settembre nel decreto Sblocca Italia, che si concretizzerà con un bando. Il bando, confidano dal Ministero dello Sviluppo Economico, potrebbe arrivare entro il mese di giugno. I voucher sono un capitolo del Piano per l’internazionalizzazione messo a punto dal viceministro allo Sviluppo, Carlo Calenda, con una dote complessiva di 260 milioni disponibili per il 2015.
Di questi, 19 milioni sono riservati proprio al progetto”Temporary export manager”. Sarà finanziata l’acquisizione di servizi che includano «la messa a disposizione di una figura professionale specializzata nei processi di internazionalizzazione».
I fondi saranno distribuiti in due tranche.
-La prima tranche, di 10 milioni, per la concessione di singoli voucher (contributi a fondo perduto) di 10mila euro per almeno sei mesi con una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa di almeno 3mila euro.
–  La seconda di 9 milioni  per voucher della stessa entità nel caso di imprese che presentano domanda per la prima volta, e di 8mila euro (con cofinanziamento dell’impresa di almeno 5mila euro) nel caso si tratti di un’azienda che ripete la richiesta di agevolazione.

Per ulteriori approfondimenti e/o consulenze specifiche ci si può rivolgere allo Studio  Terminus Srl – Elaborazione Dati Contabili e Servizi Caf ai seguenti indirizzi:
-CAMPOBASSO, via Duca d’Aosta 3/A, Tel. e Fax 0874/98926
– TERMOLI, via Asia 3/A, tel. 0875/81419
[email protected]

Commenti Facebook