Scadenze fiscali del 30 novembre 2015: Irpef, Ires, Irap

786

Entro lunedì 30 novembre 2015, dovranno essere effettuati numerosi versamenti fiscali e contributivi, di seguito elenchiamo i versamenti fiscali e contributivi.
1) Secondo acconto Irpef (l’imposta sul reddito delle persone fisiche)deve essere pagato:
– in un’unica rata, pari al 100% dell’imposta a saldo, se la stessa imposta a saldo(“Differenza” del Modello Unico Persone Fisiche 2015, non l’imposta a debito) va da 51,66 Euro a 257,52 Euro;
– in due o più rate, oltre i 257,52 Euro; il secondo acconto, con scadenza 30 novembre 2015, deve in questo caso essere pari al 60% del saldo, mentre il primo acconto, frazionabile, deve essere pari al 40%.
Fino a 51,65 Euro non deve essere versato alcun acconto.
2) Secondo acconto Ires (l’imposta sul reddito delle società) deve essere pagato:
– in un’unica rata, pari al 100% dell’imposta a saldo, se la stessa imposta a saldo (modello Unico SC 2015- Società di capitali, o Modello Unico ENC 2015- Enti non commerciali) va da 20,67 Euro a 257,52 Euro;
– in due o più rate, oltre i 257,52 Euro; il secondo acconto, con scadenza 30 novembre 2015, deve in questo caso essere pari al 60% del saldo, mentre il primo acconto, frazionabile, deve essere pari al 40%.
Fino a 20,66 Euro non deve essere versato alcun acconto.
3) Secondo acconto Irap , il versamento dell’acconto Irap, per le persone fisiche ed i soggetti Irpef, deve essere effettuato:
– in un’unica rata, pari al 100% dell’imposta a saldo, se l’Irap a saldo ( “Totale Imposta” del Modello Irap 2015) va da 51,66 Euro a 257,52 Euro;
– in due o più rate, oltre i 257,52 Euro; il secondo acconto, con scadenza 30 novembre 2015, deve in questo caso essere pari al 60% mentre il primo acconto, anch’esso rateizzabile, deve essere pari al 40%.
Fino a 51,65 Euro non è dovuto alcun acconto.
4) Secondo Acconto Cedolare secca  (l’imposta sostitutiva sugli affitti) , l’acconto deve essere versato:
– in un’unica rata, pari al 95% dell’imposta a saldo, se l’importo presente del Modello Unico 2015 va da 51,66 Euro a 257,52 Euro;
– in due o più rate, oltre i 257,52 Euro; il secondo acconto, con scadenza 30 novembre 2015, deve in questo caso essere pari al 60% del saldo, mentre il primo acconto, differibile, deve essere pari al 40%.
Fino a 51,65 Euro non è dovuto alcun acconto.

Commenti Facebook