Redditometro: nessuna norma stabilisce la retrodatazione degli scostamenti ad annualità prescritte

493

L’applicazione del nuovo e temuto redditometro sta creando, com’era prevedibile, non pochi problemi applicativi. Ecco perché Giovanni D’Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti” suggerisce la lettura dell’articolo scritto a due mani dai due tributaristi avvocati Maurizio Villani e Francesca Giorgia Romana Sannicandro riportato e pubblicato in anteprima sul sito www.sportellodeidiritti.org;

in particolare circa la carenza di connessione tra vecchia disciplina e nuova, specie per ciò che concerne gli scostamenti con le annualità prescritte. In particolare, è possibile verificare che in assenza di una norma transitoria, per l’anno 2008 gli uffici fiscali non possono notificare gli accertamenti in base alla vecchia normativa, in quanto l’anno 2007 risulta essere prescritto (salvo l’omessa dichiarazione).

Giovanni D’AGATA

Commenti Facebook