Coronavirus, cosa sapere sui bonus a disposizione delle famiglie: Cittadinanzattiva aggiorna la Guida web

257

Torna l’appuntamento con la Guida coronavirus, uno spazio web a curadi Cittadinanzattiva a disposizione dei cittadini sin dall’inizio dell’emergenza e che raccoglie informazioni e consigli utili nei principali settori di intervento dell’organizzazione: sanità, scuola, servizi pubblici, giustizia.


Questa settimana l’approfondimento è sui principali bonus messi a disposizione delle famiglie in conseguenza dell’emergenza coronavirus: da quelli legati all’abitazione (eco bonus, mobili ed elettrodomestici, caldaie e condizionatori, affitto) a quelli sulle utenze (bonus acqua, gas, elettricità, spazzatura); dalle agevolazioni previste sul fronte tempo libero per l’acquisto di biciclette e monopattini e per pc e internet, a quelle per i figli come bonus bebè, “mamma domani”, bonus asilo nido, e bonus cultura per i neo diciottenni.

Dai dati dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva, una famiglia italiana nel 2019 ha speso in media 1781 fra la bolletta dell’acqua (434 annuali), la tassa sui rifiuti (300), la retta dell’asilo nido pubblico (303) e quella della mensa per un figlio iscritto alla scuola primaria (744). I bonus saranno un sostegno per le famiglie? Secondo uno studio dell’Ufficio Economico di Confesercenti – condotto sulla base di elaborazioni sui dati Istat, Svimez e SWG – alla fine dell’anno le famiglie si troveranno a perdere ciascuna in media 1.257 euro, per un totale di 32 miliardi di euro di reddito annuale.

Per saperne di più sui bonus è possibile visitare la pagina web dedicata ed inviare segnalazioni alla mail [email protected]

La Guida Coronavirus è realizzata grazie al sostegno non condizionante di Bayer, Celgene, Novo Nordisk, Servier e Janssen.

Commenti Facebook