Sicurezza sul Lavoro e Piano di Evacuazione/ Esposito: incompetenza e presunzione di Gravina

181

Il consigliere comunale di FI Domenico Esposito interviene dopo una presa di posione del Sindaco Gravina in materia di Piano di Evacuazione.

“Il pallone è mio e gioca chi dico io…ops non siamo bambini e non stiamo giocando a pallone!

Questa potrebbe essere la stringata “immagine” di ciò che è accaduto ieri in Comune a CAMPOBASSO!

Il Sindaco Gravina CHIUDE a chiave le porte del Comune…peccato che CHIUDE a chiave porte che sono le VIE DI FUGA in caso di emergenza, quelle porte dalle quali i dipendenti, i cittadini presenti nel Comune, lui stesso, a norma di un PIANO DI EVACUAZIONE affisso sulle pareti di ogni singola stanza della Casa Comunale, individua quelle porte come vie di emergenza…VIE DI USCITA RAPIDA DAL PALAZZO!

Ora sarà che entrati in Comune non vogliono più uscirne…sarà che il Sindaco Gravina, vuole avere l’anticamera alla Sua segreteria, prima della camera della Sua segreteria, prima del corridoio che porta al Suo ufficio…sarà che non conosce le regole basilari del Testo Unico 81/2008…sarà …sarà …sarà…

Ma alla mia richiesta in Aula di Consiglio, proposta con “Mozione d’ordine” di correggere la “svista”, o meglio ”l’errore”, oppure ”la prepotenza”.Lui tutto convinto risponde: “NO, la porta l’ho fatta chiudere e resta chiusa, Lei chiami chi vuole se crede di avere ragione”

E io chiamo, ahi voglia se chiamo il 115. Arrivano i Vigili del Fuoco e il Sig. SINDACO scopre che ha commesso un grave errore, in quanto la porta DEVE RESTARE APERTA…il Piano di Emergenza ed Evacuazione va RISPETTATO e opportunamente attuato!

E pensare che solo qualche settimana prima di Natale scorso in Comune si sono tenuti per i Dipendenti incontri formativi sul Testo Unico 81/2008 avrebbe fatto bene il Sig. Sindaco a partecipare!!!

Breve storia di incompetenza, tracotanza, supponenza e presunzione… FINITA BENE”.

Commenti Facebook