Riscossione entrate comunali: accordo tra Comune di Campobasso ed Equitalia

751

Con delibera del Consiglio Comunale n. 11 del 25 maggio 2015 il Comune di Campobasso ha affidato alla società EQUITALIA SUD – Agente Pubblico della Riscossione per l’ambito provinciale di Campobasso, il servizio di riscossione coattiva delle proprie entrate. La scelta dell’Amministrazione si innesta all’interno del più vasto programma di gestione delle entrate comunali che vede, ormai dal 2011, il Comune impegnato con la gestione diretta della riscossione spontanea delle proprie entrate e l’affidamento a concessionario della sola riscossione coattiva. Nella scelta del modello per la riscossione coattiva l’Amministrazione ha ritenuto di utilizzare il sistema esattoriale disciplinato dal D.P.R. 602/1973, del quale ci si può avvalere esclusivamente attraverso l’’Agente Pubblico della riscossione Equitalia s.p.a. La scelta è stata determinata dalla considerazione che il sistema esattoriale è garantito da norme certe che assicurano una sempre maggiore tutela dei contribuenti e contemporaneamente assicura la correttezza della gestione in quanto affidata ad una società pubblica.
Grazie a questo modello organizzativo, già da quest’anno, il ruolo della società Equitalia si concentrerà nella fase del recupero, in via coattiva, di imposte, tasse ed entrate extratributarie che non risultano riscosse.
Nella sostanza è stato attivato l’ultimo anello della catena della riscossione, quello che permetterà il recupero dei tributi e delle entrate dovute e non versate spontaneamente dai contribuenti entro gli ordinari termini di scadenza. Come in passato, il Comune di Campobasso procederà in via diretta ad inviare ai propri cittadini i modelli per il pagamento dei tributi comunali ove previsti, ovvero a fornire consulenza per i tributi e le entrate in autoliquidazione, mentre affiderà ad Equitalia sud, per il recupero coattivo, solo quelle partite che risulteranno non pagate dopo i termini di scadenza sia se dovute spontaneamente che a seguito di emissione di atti di accertamento, intimazioni o ingiunzioni di pagamento.
Sono state ultimate in questi giorni le procedure per l’affidamento, finalizzato a favorire la collaborazione, lo scambio di informazioni e garantire maggiore efficacia all’attività di recupero di tributi e tariffe inevase.
L’attività di Equitalia garantisce al Comune efficienza nell’attività di riscossione grazie a processi e strutture consolidate, servizi innovativi nonché un insieme di elementi che garantiscono il giusto equilibrio tra la dovuta assistenza ai contribuenti e l’esigenza di recupero delle risorse pubbliche con l’impegno congiunto di ottimizzare in chiave sinergica le rispettive competenze e professionalità.
Nell’ottica di un rapporto trasparente e improntato alla massima collaborazione tra amministrazione, concessionario e contribuente, Equitalia offre ai cittadini, anche nell’ambito dello Sportello Amico, servizi improntati alla massima semplificazione, tutela ed assistenza anche in situazioni di particolare difficoltà economiche e personali.
Con l’affidamento della riscossione coattiva ad Equitalia il Comune intende recuperare in tempi certi le proprie entrate non riscosse, in modo da rendere sempre più equo il prelievo tributario, nel rispetto delle norme di legge e delle legittime esigenze di tutti i cittadini.
Gli uffici comunali restano comunque a completa disposizione dei cittadini per tutte le informazioni e le richieste.

Commenti Facebook