Reati contro il patrimonio, spaccio e molestie, arrestato 36enne

686

Lo scorso fine settimana, la Polizia di Stato della Questura di Campobasso ha tratto in arresto D.N.A., campobassano di 36 anni.  La Squadra Mobile del Capoluogo ha dato, infatti, esecuzione ad un provvedimento del Magistrato di Sorveglianza che ha sospeso, nei confronti del predetto, la pena alternativa della detenzione domiciliare, aprendogli le porte del carcere.
Il campobassano, specializzato in rapine e furti in abitazione, ha un curriculum criminale di tutto rispetto,  tenendo le prime condotte delittuose ad iniziare già dal 2000.
Oltre a reiterati reati contro il patrimonio, commessi non solo a Campobasso ma anche in altre città d’Italia, annovera precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, molestie, violenza privata, lesioni ed altro. La detenzione in carcere si è resa necessaria poiché, nei giorni scorsi, il medesimo aveva tenuto un comportamento incompatibile con gli arresti domiciliari, ponendo in essere una condotta aggressiva ed autolesionistica.

Commenti Facebook