Questura di Campobasso: “spending review versione Pagano”, la Consap dice no!

1067

“Quanto emerso nel corso della conferenza stampa tenutasi il 15 novembre u.s., presso la locale questura, e’ la prosecuzione di un cambiamento radicale dell’organizzazione dei servizi e della gestione del personale che trova una posizione di assoluta contrarieta’ della Consap. Nessun apporto e nessuna collaborazione sono stati pertanto forniti da questa organizzazione sindacale”. E’ quanto emerge dalle parole del segretario generale regionale Molise della confederazione sindacale autonoma di Polizia Peppino Pica, che smentendo le dichiarazioni del questore di Campobasso ha voluto inoltre evidenziare che “negli ultimi mesi, da quando l’attuale questore reggente si e’ insediato negli uffici di via Tiberio, e’ presente un forte malcotento tra il personale ed una generale situazione di inconsueto disagio, gia’ oggetto di recente segnalazione al capo della polizia nonche’ al Ministro dell’Interno (mediante interrogazione parlamentare dell’on. Luigi Di Maio, vice presidente della Camera dei Deputati)”. Il segretario della Consap ha inoltre precisato che “quanto lamentato e’ sintomo di una cattiva gestione che va oltre le affermazioni di forte grido rese alla stampa dal questore pro-tempore. I reali vantaggi che deriveranno da quella che la Consap aveva gia’ definito una condotta rivoluzionaria ovvero uno sconvolgimento della questura senza precedenti nonostante la presenza di personale qualificato che nel corso degli anni si e’ sempre contraddistinto per l’indiscussa professionalita’, per la dedizione, l’abnegazione e lo spirito di sacrificio, sembrano poca cosa di fronte alle ripercussioni negative che potranno aversi sui servizi offerti al cittadino, sugli aspetti motivazionali del personale e sulla funzionalita’ – in generale – degli uffici. peraltro, la pretesa di risolvere le problematiche dei servizi interni facendo ricorso allo straordinario ovvero chiedendo al personale di “lavorare di piu’” sembra scontrarsi con quello che e’ gia’ stato un chiaro segnale da parte di tanti colleghi: “con questa dirigenza ed a certe condizioni, non vogliamo piu’ fare turni di straordinario!!!”Infine, il segretario della Consap si dichiara “dispiaciuto per la “risposta” fornita – nei fatti – dal dipartimento della p.s., con le inziative intraprese dal neo questore reggente, alle richieste contenute nella recente mozione a firma dei consiglieri regionali Molise, Di Pietro e Parpiglia (intesa a sensibilizzare il governo e il ministero dell’interno rispetto alla carenza di personale e risorse della polizia di stato in molise), che appare inadeguata e comunque non corrispondente a quanto auspicato. insomma, il personale non aumenta, non c’e’ turnover, risorse sempre piu’ carenti …ma si riesce a mettere piu’ personale in strada! sara’ forse il gioco delle tre carte? La sicurezza e’ una cosa seria!”.

Commenti Facebook