L’urbanistica nella città di Campobasso tra sviluppo e storia, convegno conclusivo del Progetto S.T.A.R.

721

“L’urbanistica nella città di Campobasso tra sviluppo e storia. Un’ipotesi applicata di pianificazione”, è il tema del Convegno conclusivo del Progetto S.T.A.R. – Sistema Territoriale Attività Regionali, che si terrà in data 18 dicembre 2015 dalle ore 15.00 nella al Centrum Palace.  Il Piano integrato di formazione S.T.A.R. ha visto protagonisti per quattro anni l’Ente di formazione Iaros International e la società L&O s.r.l. che, attraverso corsi di formazione gratuiti concretizzatisi attraverso il Fondo Sociale Europeo, hanno sviluppato percorsi di aggiornamento nell’ambito dell’urbanistica, delle nuove energie alternative, il diritto del lavoro, i servizi pubblici e la mediazione culturale.
L’evento in programma vedrà intervenire esperti dei settori urbanistico-territoriale e legislativo locali che si confronteranno su una tematica più che mai attuale: sviluppo e crescita della città di Campobasso sul profilo urbanistico. Come rendere una città migliore e che rispetti i criteri di benessere? E’ la domanda cui i relatori cercheranno di rispondere, esaminando l’evoluzione dell’assetto territoriale-urbanistico della città, per poi scendere nei dettagli legislativi e sociali tentando di costruire, attraverso un dialogo condiviso, prospettive di sviluppo.
L’evento vedrà tra i relatori l’Avvocato Giuseppe Ruta, l’Avvocato Matteo Iacovelli, l’Architetto Marcello Vitiello e l’Assessore del Comune di Campobasso Bibiana Chierchia.
La giornata prevederà anche uno spazio dedicato ai risultati di adesione al Progetto S.T.A.R.; la Dott.ssa Ilaria Di Cesare illustrerà come il percorso abbia sviluppato una capillare attività di comunicazione che ha interessato la totalità dei protagonisti del sistema, fino a creare sinergie e opportune reti per l’interscambio di informazioni e la creazione di un network operativo funzionale agli obiettivi comuni dello sviluppo locale.
Il Convegno è accreditato al sistema della formazione continua dell’Ordine degli Avvocati di Campobasso e dal Collegio dei Geometri di Campobasso.

Commenti Facebook