Il Comune di Riccia approva il Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani

361

Il Consiglio comunale di Riccia, nella seduta dello scorso lunedì 17 febbraio 2020, su proposta dell’Assessore all’Ambiente Domenico Panichella, ha approvato il Regolamento per la gestione dei rifiuti solidi urbani ed altri servizi di igiene urbana. Il dispositivo, emanato non solo per ottemperare all’attuazione di direttive comunitarie in materia di ambiente al fine di raggiungere un possibile risparmio globale sui costi del servizio, ha soprattutto lo scopo di tutelare e salvaguardare la salute pubblica e il rispetto delle norme sia sotto il profilo tecnico, sia come obbligo di gestione del ciclo dei rifiuti urbani e dei rifiuti speciali assimilati a quelli urbani.
In particolare il Regolamento stabilisce: l’assimilazione per qualità e quantità dei rifiuti speciali non pericolosi ai rifiuti urbani ai fini della raccolta e dello smaltimento; le modalità di erogazione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani; le modalità di erogazione degli altri servizi di igiene urbana; le azioni finalizzate alla riduzione dei rifiuti. Previsti, inoltre, accertamenti con sistemi tecnici attraverso l’utilizzo di videocamere fisse e foto-trappole mobili, al fine di contrastare, scoraggiare e prevenire l’increscioso abbandono e smaltimento illecito di rifiuti sul territorio comunale.
“L’Amministrazione comunale- ha commentato l’Assessore all’Ambiente Domenico Panichella- crede fortemente nella formazione di una cultura rivolta alla salvaguardia e alla tutela ambientale e per tale motivo è nelle intenzioni dell’Amministrazione realizzare una puntuale campagna di informazione e sensibilizzazione così da fornire a tutta la comunità strumenti e conoscenze utili per una corretta ed efficace raccolta differenziata e per contrastare fenomeni nocivi come l’abbandono dei rifiuti. L’obiettivo è quello di guidare il cittadino al corretto smaltimento al fine di vivere in un ambiente più sano risparmiando in termini di costi. La campagna si rivolgerà trasversalmente a tutti i cittadini, dai più giovani ai più anziani nella convinzione che tutti possano dare il proprio contributo per continuare a migliorare.”
“Voglio ricordare- conclude l’Assessore- che già nel 2019 l’obiettivo che era quello di raggiungere il 65% di raccolta differenziata, a distanza di un anno, può dirsi pienamente raggiunto, visto che attualmente il Comune si attesta intorno a quota 75%.Un successo che dimostra la sensibilità e l’impegno della cittadinanza, su cui l’amministrazione vuole continuare ad investire perché ancora importanti sono i margini di miglioramento.”

Commenti Facebook