Il Comune di Campobasso presenta la piattaforma anti corruzione Whistleblowing

413

Anche il capoluogo del Molise si adegua alla determinazione n. 6/2015 dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione (ANAC) attivando il sistema informativo Whistleblowing, che consente ai lavoratori delle pubbliche amministrazioni di denunciare condotte anomale e illecite all’interno dell’Ente Pubblico e di far scattare l’allarme e i relativi controlli. Grazie ad un applicativo web, progettato da una società con notevole esperienza in ambito e-Government, l’impiegato che segnala comportamenti eticamente scorretti non potrà più essere considerato come una spia, ma come una persona che, in buona fede, agisce nell’esclusivo interesse dell’integrità della Pubblica Amministrazione e dunque della collettività.

Commenti

commenti