Emergenza Covid/ Il Codacons: “La Procura indaga a seguito del nostro esposto”

181

Riceviamo e pubblichiamo 

La Procura di Campobasso ha accolto l’esposto presentato lo scorso 9 aprile dal Codacons e ha aperto una indagine sulla gestione dell’emergenza coronavirus in regione. L’associazione dei consumatori, infatti, aveva presentato una denuncia a diverse Procure della Repubblica, tra cui quella di Campobasso, in cui si chiedeva di avviare indagini sul territorio circa i decessi legati al Covid e verificare le responsabilità delle strutture sanitarie e degli enti pubblici locali.

Nello specifico il Codacons chiedeva alla Procura di Campobasso di “accertare la sussistenza di eventuali responsabilità penali per le gravi omissioni che potrebbero essere ad oggi la causa dei decessi per il COVID-19 laddove i decessi siano avvenuti per la mancanza di cure adeguate e pertanto per inefficienze attribuibili allo Stato italiano […] di accertare le cause della morte ed eventuali nessi di causalità tra i decessi e l’inadeguatezza del Sistema sanitario; il ritardo o rifiuto nella effettuazione del tampone o il ritardo o rifiuto di ricovero o il ritardo o rifiuto del trasferimento in altro ospedale in caso di saturazione dei posti letti nell’ospedale di riferimento territoriale del deceduto; accertare eventuali responsabilità per tutti quei reati che riterranno ravvisabili, ivi compresi i reati di cui agli artt. 40, 110, 328, 589, 422, 593, 438 e 452 c.p.”.

Grazie alla denuncia del Codacons e all’indagine aperta dalla magistratura, sarà ora possibile accertare se vi siano state responsabilità della P.A. e delle strutture sanitarie per i casi di decessi da Covid registrati in Molise.

Codacons Ufficio Stampa
Commenti Facebook