Emergenza Cinghiali/Coldiretti plaude al fronte comune ed ai sindaci della regione

180

All’indomani del blitz di agricoltori, allevatori, soci e semplici cittadini in piazza Montecitorio a Roma, per denunciare l’ormai insostenibile emergenza creata dall’aumento incontrollato di cinghiali e altra fauna selvatica, a danno sia del modo agricolo che della pubblica incolumità, la Coldiretti Molise esprime il suo ringraziamento a tutti i Sindaci della regione che stanno sostenendo la battaglia di  Coldiretti contro quello che sta diventando un vero e proprio allarme sociale, in termini sia di danni economici alle aziende che di pericolosità lungo le strade, a causa del crescente numero di incidenti stradali da essi causati.

Un ringraziamento particolare la Coldiretti regionale lo rivolge poi agli amministratori, Sindaci o loro delegati, che si sono recati nella capitale con fasce e gonfaloni, nello specifico: Anna Barile (Venafro), Dalila Di Criscio (Riccia), Michela Tromba (Toro), Simona Valente (Campochiaro), Alessandro Amoroso (Petrella Tifernina), Biagio Aiella (Sant’Elia a Pianisi), Gilberto Bizzarri (San Felice del Molise), William Ciarallo (Sant’Angelo Limosano), Domenico Antonio Colasurdo (Morrone Del Sannio), Franco D’Elia (Cercemaggiore), Luca Fiani (Frosolone), Salvatore Fucito (Provvidenti), Giacomo Lombardi (Roccamandolfi), Giorgio Manes (Montecilfone), Lorenzo Marcovecchio (Agnone), Nicola Montagano (Sindaco  di Bonefro ), Giovanni Napoletano (Castelpizzuto), Michele Pallotta (Guardiaregia), Nino Ponte Pellegrino (Montorio nei Frentano), Michele Petti (Busso), Domenico Prioriello (San Polo Matese), Giuseppe Puchetti (Larino), Diego Scarano (Trivento), Pietro Testa (Riccia), Michele Vallone (Sesto Campano).

Commenti Facebook