Comune di Campobasso: domani l’udienza pubblica per i ricorsi elettorali

683

CAMPOBASSO. Alle ore 10,30 di domani con udienza pubblica, il Tar esaminerà i ricorsi elettorali presentati all’indomani delle comunali del 25 maggio che diedero la carica di sindaco ad Antonio Battista. Nel mirino sono finite le operazioni di spoglio, ritenute irregolari dai Cinque Stelle che hanno chiesto il ballottaggio ai giudici di via San Giovanni ritenendo che l’attuale sindaco non avesse i voti sufficienti per essere eletto al primo turno. Con il primo ricorso si chiederà di annullare il verbale con il quale è stato proclamato sindaco Antonio Battista, per errori di calcolo delle preferenze oltre alla discordanza tra i dati contenuti nella copia del verbale della sezione 35 e la copia depositata presso l’ufficio elettorale. Il fine è lo stesso anche con il secondo ricorso ma con un percorso diverso: il presupposto è che sussiste un vizio per due delle undici liste che hanno sostenuto la candidatura del sindaco, ma che potrebbe comportate il venir meno dei voti necessari al raggiungimento del 50% più 1. I Cinque Stelle dichiarano che avrebbero potuto chiedere l’annullamento del turno elettorale perchè vi erano le condizioni per farlo e che con questi ricorsi mirano solo a ripristinare la legalità visto che secondo loro sono troppe le incongruenze che sono state riscontrate.

Commenti Facebook