Alla Fondazione “Giovanni Paolo II” Corso di formazione continua per i giornalisti ed evento accreditato ECM

778

“Regole, deontologia e strategie di comunicazione nell’informazione sanitaria”, è il tema del corso di alta formazione promosso dall’Ordine dei giornalisti del Molise e dalla Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II”, in programma venerdì 11 dicembre dalle ore 9.30 nell’Aula “Crucitti” della “Cattolica” di Campobasso. Giornalisti ed esperti della comunicazione si confronteranno su una problematica che investe alcuni dei diritti fondamentali dei cittadini: quali il diritto alla salute, alla privacy, alla riservatezza, all’informazione. Diritti che spesso appaiono in conflitto tra loro, e la cui tutela richiede un supplemento di attenzione e di responsabilità da parte di chi si occupa di comunicazione.

Come, cosa e quando comunicare? E’ la domanda fondamentale cui i partecipanti cercheranno risposte convincenti, esaminando le principali regole deontologiche e riflettendo sui contenuti dell’informazione sanitaria. Si parlerà anche di come garantire la corretta informazione senza creare ingiustificati allarmi sociali e di come gestire le tante “emergenze” che la cronaca ci propone quasi quotidianamente.

Il corso, moderato da Antonio Lupo, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Molise, avrà come docenti Mario Zappia, Direttore Generale della Fondazione, che relazionerà su “l’Organizzazione del Sistema Sanitario”, mentre Nicola Cerbino, Capo Ufficio Stampa dell’Università Cattolica sede di Roma e del Policlinico Universitario “Gemelli”, terrà una lezione su: “La comunicazione dell’attività sanitaria, della ricerca e in caso di crisi le principali regole deontologiche – Diritto all’informazione e tutela della privacy in sanità”. Seguirà il dibattito e la discussione.

“La formazione è uno degli obiettivi fondamentali della nostra struttura” dichiara il Direttore Generale dottor Mario Zappia “siamo particolarmente attenti a questa dimensione, valorizzando le professionalità dell’Università Cattolica a beneficio del territorio. Cercheremo di offrire un momento formativo di grande qualità per i giornalisti, ma anche per alcune figure professionali dell’ambito medico e sanitario. Ringrazio il dottor Cerbino per aver accettato il nostro invito. Le sue competenze professionali arricchite dalla lunga esperienza presso la sede romana dell’Università Cattolica e il Policlinico “Gemelli”, ne fanno uno dei migliori esperti del settore”.

L’incontro è accreditato al sistema della formazione continua dei giornalisti e verranno attribuiti ai corsisti 6 crediti formativi. E’ possibile iscriversi gratuitamente attraverso la piattaforma Sigef (https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/). L’evento è anche riconosciuto dal programma nazionale ECM per le seguenti figure professionali: Medico chirurgo, Infermiere, Tecnico Sanitario di Radiologia Medica, Psicologo a cui verranno attribuiti 4 crediti formativi.

Commenti Facebook