Zuccherificio/Grido d’allarme dei sindacati di categoria

399

zuccherificioLe segreterie Fai- Cisl, Flai –Cgil e Uila Uil— unitamente alle RSU Fai, Flai, e Uila richiamano alla responsabilità tutti gli attori della filiera dello Zuccherificio di Termoli: “Stiamo aspettando con ansia da mesi l’approvazione del bilancio campagna 2013, la decisione delle Associazioni Bieticole se sottoscrivere o meno l’accordo . Da oggi a inizio campagna mancano solo 2 mesi, se non si approva il bilancio entro qualche giorno, e non ci sarà l’accordo tra Associazioni Bieticole e il Nuovo Zuccherificio Del Molise il risultato sarà che le barbabietole non potranno essere ritirate in quanto lo stabilimento non sarà pronto per la campagna, compromettendo definitivamente il futuro della filiera saccarifera e dello Zuccherificio del Molise unica realtà di trasformazione per tutto il centro sud.

Tutto questo è inaccettabile, la posta in gioco è alta, stiamo parlando del futuro dei lavoratori dell’intera filiera saccarifera Molisana, e noi non permetteremo a nessuno di distruggere i sacrifici fatti in questi anni da parte dei lavoratori o di portare alla chiusura lo Stabilimento di Termoli difeso con determinazione in occasione della riforma OCM Zucchero che ha già fortemente penalizzato il nostro Paese. Pertanto ci riserviamo di intraprende ulteriori azioni di difesa e tutela dell’intero comporto saccarifero Molisano”.

Commenti Facebook