Gratta e vinci riciclati. Pregiudicato di Apricena residente a Termoli nei guai

970

Un pregiudicato di Apricena, residente a Termoli, è stato ‘pizzicato’ dai Vigili Urbani di Campomarino in un’operazione scattata in questi giorni.  L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, aveva architettato un piano studiato nei minimi dettagli: prelevava i sacchi di spazzatura posti al di fuori delle attività commerciali e dei tabacchini che vendono i Gratta e Vinci, recuperava i ‘grattini’ usati ed abbandonava il resto della refurtiva dove capitava lungo le strade della città.  Fin qui tutto bene: per sua sfortuna, però, i Vigili Urbani di Campomarino guidati dal Comandante Massimo Albanese che la prossima settimana prenderà il comando della caserma termolese, stavano già indagando per risalire al colpevole del degrado ambientale di cui era vittima la città già da qualche tempo. Dopo alcune ricerche i militari hanno scoperto il trucco messo a segno dal pregiudicato, lo hanno intercettato e denunciato.
Le indagini sono tuttora in corsa, ma il sospetto è che l’uomo potesse falsificare i Gratta & Vinci usati per crearne di nuovi, provocando danni nelle casse dello Stato che gestisce il monopolio sulle lotterie. ( V. C.)

Commenti Facebook