Chiusura dello stabilimento Vibac a Termoli. Interviene l’onorevole Venittelli

365

“Le istituzioni a qualsiasi livello non possono assistere passivamente all’ennesima mazzata per il tessuto socio-economico del Basso Molise, ci attiveremo in ogni sede per tutelare e manifestare con gesti concreti il sostegno ai 153 dipendenti della Vibac di Termoli e alle loro famiglie che da ieri hanno appreso della chiusura dello stabilimento“.L’onorevole Laura Venittelli interviene sull’annunciata chiusura  della fabbrica insediata nel consorzio di industrializzazione della Valle del Biferno.

La notizia dell’abbandono da parte del gruppo chimico del territorio molisano pone due riflessioni: la prima quella di salvaguardare i livelli occupazionali già depressi e la seconda l’esigenza di programmare una nuova politica industriale, più sostenibile e a lungo termine, per evitare che dopo aver munto dipendenti e ambiente le multinazionali delocalizzino in ragione della sola ottica del profitto”.Il parlamentare termolese del Pd dichiara che la questione sarà al centro di una iniziativa istituzionale a tutela dei sindacati e dei lavoratori.

Commenti Facebook