Didattica e sport, premiati diversi istituti molisani. L’iniziativa del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC

95

L’emergenza legata al Covid 19 non ha fermato migliaia di studenti italiani che con entusiasmo e partecipazione hanno aderito al progetto “Il Tifo che Fa Bene”, promosso dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC rivolta alle scuole di I grado iscritte ai progetti “Ragazze in Gioco” , “Tutti in Goal” e “Scuole aperte allo sport”. L’iniziativa, partita il 3 aprile 2020, ha coinvolto ben 3000 studenti, oltre a insegnanti e genitori, che hanno proseguito il percorso didattico, seppur a distanza, grazie alla piattaforma digitale di Valori in Rete, realizzando il proprio videomessaggio di supporto e solidarietà all’Italia. Si tratta di progetti che hanno come obiettivo principale quello di fornire agli studenti l’occasione di praticare il gioco del calcio a scuola attraverso un percorso sportivo e trasmettere valori e principi etici attraverso uno specifico percorso educativo. Anche il Settore Giovanile e Scolastico del Molise, guidato dal Coordinatore Federale dott. Gianfranco Piano, ha portato avanti questa iniziativa che ha visto il coinvolgimento di numerosi istituti scolastici della regione. Il coordinamento del progetto “Valori in rete” è stato affidato alla Delegata all’Attività Scolastica prof. Teresita Felaco. Premiati, tra gli altri, anche tre istituti scolastici del Molise: l’ Ist. Comprensivo Igino Petrone di Campobasso è risultato tra le prime 100 scuole iscritte al progetto “Tutti in Goal”, stagione sportiva 2019/2020;l’ Ist. Omnicomprensivo di Montenero di Bisaccia è stato 1° classificato del progetto didattico “ Il tifo che fa bene” 2019/2020 per la propria regione. Per il progetto “Scuole aperte allo sport”, in collaborazione con il Coni, un riconoscimento per l’attività di calcio a 5 svolta, è andato all’I. C. “Giovanni XXIII” Isernia e Pallotta di Bojano. A tutte le scuole verrà consegnato un kit di attrezzature sportive.

Commenti Facebook